Yarrington sarà estradato negli Stati Uniti e poi in Messico.

 

bullet

Lee este artículo en español.

 

20 aprile 2017 - Il Messico e gli Stati Uniti hanno deciso di comune accordo di chiedere all'Italia di accelerare la richiesta di estradizione inviata dal governo Usa per l'ex governatore dello Stato di Tamaulipas, Tomás Yarrington Ruvalcaba, arrestato il 9 aprile a Firenze. Secondo l'intesa raggiunta, Yarrington verrà inviato negli Stati Uniti e poi, temporaneamente, in Messico.

Il responsabile della Procura Generale della Repubblica messicana, Raúl Cervantes Andrade, e il Procuratore Generale degli Stati Uniti, Jeff Sessions, si sono riuniti ieri a Washington ed hanno concluso che in base agli elementi disponibili, chiederanno al governo italiano di dare la preferenza alla procedura di estradizione avviata dagli Stati Uniti, in cui Yarrington è accusato di legami con il cartello del Golfo e con l'organizzazione degli Zetas, oltre a traffico di droga e reati connessi al riciclaggio di denaro.

Messico e Stati Uniti attenderanno ora la decisione finale delle autorità italiane.

ARTICOLI CORRELATI
bullet Clicca qui per leggere gli altri articoli della sezione “Attualità”

 

(massimo barzizza / puntodincontro.mx)