Instagram
 

Si celebra a Città del Messico la Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo.

 

 

 

bullet

Lee este artículo en español.

 

11 aprile 2018 - Il 15 aprile —su iniziativa del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale— si celebrerà per la prima volta la Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo, evento volto a valorizzare la rete degli studiosi del Bel Paese all'estero quali ambasciatori della scienza a livello internazionale. La data è stata scelta perché coincide con la nascita di Leonardo da Vinci.

A Città del Messico —in questo contesto— l'Ufficio dell'Addetto Scientifico dell'Ambasciata d'Italia e l'Istituto Italiano di Cultura (IIC), in collaborazione con l'Associazione dei Ricercatori Italiani (ARIM), organizzeranno una serie di eventi a partire da domani.

Giovedì 12 aprile, alle ore 18 presso l'IIC, verrà inaugurata la mostra fotografica “Energía de la Naturaleza”.

Il 14 e 15 aprile sarà presentata l'opera teatrale “Ser Leonardo: una entrevista imposible”, presso il Teatro Salvador Novo del CENART (14 aprile, ore 19.00) e l'Auditorium del Centro Cultural del México Contemporaneo (15 aprile, ore 17.00).

Il 15 aprile, infine, presso il Museo di Geofisica dell'UNAM (Victoriano Zepeda 53, Observatorio, 11860 Ciudad de México - Metro Tacubaya) si terrà l'evento a carattere divulgativo “Desastres y manejo del riesgo con enfoque multidisciplinario”.

In questo incontro —dopo il saluto alle ore 11 della direzione del museo, dell'Ambasciata d'Italia, del Coordinamento Nazionale della Protezione Civile Messicana, del presidente dell'ARIM e del direttore del CENAPRED— Luca Ferrari (Centro di Geoscienze, UNAM, Querétaro) sarà il relatore di una lectio magistralis sulla “Recente evoluzione tettonica del Messico e il suo rapporto con la sismicità e il vulcanismo”.

Dal canto suo, Marco Caló (Istituto di geofisica dell'UNAM) parlerà di “Terremoti: perché interessano tanto Città del Messico” e Rosanna Bonasia (CONAYT- IPN, ESIA Zacatenco) esporrà importanti dati sull'“Impatto delle ceneri vulcaniche sul traffico aereo”.

Alle 13:00, Riccardo Caffarella (ENCRyM-INAH) e Daniela Diaz (UNIBAS, MATERA) presenteranno agli assistenti una “Introduzione al comportamento della muratura negli edifici religiosi del patrimonio nel caso di eventi sismici” con una valutazione sistematica dei templi e delle strutture architettoniche religiose interessati dai terremoti dello scorso settembre e un'analisi dei risultati.

Simone Lucatello (Instituto MoraCONACyT) chiuderà l'evento con il tema “La società del rischio: responsabilità civili e criminali nel caso di catastrofi in Messico e in Italia”.

 

bullet Clicca qui per leggere gli altri articoli della sezione “Scienza e tecnologia”.

 

(massimo barzizza / puntodincontro)