Ocse, percentuale di laureati: Messico e Italia in fondo alla classifica

Ocse, percentuale di laureati: Messico e Italia in fondo alla classifica

Ore 10:21:14 - Ecco i risultati, pubblicati nel 2020, delle indagini svolte dall’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) sul grado di istruzione degli adulti nei suoi 37 Paesi membri.

Gli indicatori vengono definiti come il livello più elevato completato da individui di età compresa tra i 25 ei 64 anni. Esistono tre segmenti: inferiore al secondario superiore (la ‘vecchia’ terza media), secondario superiore (diploma di maturità) e terziario (laurea).

In un articolo di Francesco Mercadante pubblicato da il Sole 24 Ore il 7 gennaio 2021 si afferma: «Se scegliamo come unità di misura [...] l’istruzione universitaria, scopriamo che l’Italia è addirittura penultima con un misero 19,6%, battuta solo dal Messico col 18,3%. Dalla parte opposta della classifica, ai piani alti, per così dire, troviamo il brillante Canada, dove si registra un 59,4% di laureati, e l’eccellente Repubblica di Corea (Corea del Sud) col 50%».

«Il grafico è inequivocabile» —continua Mercadante— «Non ci si faccia trarre in inganno dal pallino blu, che ci proietterebbe in avanti rispetto ad altri Paesi! [...] In sostanza, il 37,8% degli italiani ha solo la terza media, mentre il 42,5% ha conseguito un diploma, per usare il linguaggio della tradizione».

Queste percentuali, per il Messico, sono rispettivamente del 60,2% e 21,5%.