L'incredibile storia dell'Isola delle Rose

Ore 19:35:24 - È disponibile su Netflix un film che racconta una storia italiana incredibile, ma vera: nel 1968 l’ingegner Giorgio Rosa costruì un’isola davanti alla costa di Rimini e decise che sarebbe diventata uno Stato.

Emise regolarmente francobolli, aveva una moneta propria, la lingua ufficiale era l’esperanto e l’inno era un passo dell’Olandese Volante di Wagner.

Una vera e propria sfida all’Italia, tanto che Rosa fece anche ricorso all’Europa perché la Repubblica Esperantista dell’Isola delle Rose venisse riconosciuta come nazione. Ma le cose non andarono come da lui voluto.

Uscito il 9 dicembre, L'incredibile storia dell'Isola delle Rose —di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis— è uno dei film più visti del momento nella piattaforma digitale.

L'Isola delle Rose —un tentativo di micronazione nato dalla mente audace di Giorgio Rosa, ingegnere bolognese classe 1925, morto nel 2017 a 92 anni— era tornata a galla recentemente con il documentario del 2010 “Isola delle Rose” e con il libro del 2013 “L'Isola e le Rose” di Walter Veltroni —ex sindaco di Roma e fondatore del Partito Democratico—, in questa occasione tra i consulenti del lungometraggio.