Trionfo dei messicani al concorso dei madonnari di Taurianova

Ore 04:38:04 - Il messicano José Luis Rodríguez Alemán è stato il vincitore assoluto della quinta edizione del Concorso Internazionale dei Madonnari di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, con l’opera Somos la cura.

I madonnari —la cui origine risale al XVI secolo— sono artisti che usano il gesso o i pastelli per creare immagini su strade, marciapiedi, cemento o selciato dei centri urbani e, in questa occasione, il certame di Taurianova si è svolto mediante un'edizione speciale online che ha visto la partecipazione di 31 concorrenti provenienti da Italia, Messico, Egitto e Canada.

Rodríguez Alemán ha raccontato così la sua creazione: «L’opera rappresenta l’umanità, che ha nella propria volontà il prendersi cura con amore del prossimo e dei suoi cari. È una rappresentazione dell’amore che cerca di raggiungere l’insegnamento di Gesù: “Non c’è amore più grande di questo, dare la vita per i propri amici”. Noi dunque Somos la cura (siamo la cura), non solo della pandemia, ma di tutti i problemi che abbiamo come società. L’opera si ispira ad immagini della rete, tra cui gli artisti Norman Rockwell, El País e medici che combattono per il Covid, oltre a persone care come mia moglie e mia figlia».

Sul secondo gradino del podio, sempre dal Messico, un ex aequo tra Salvador Hernández Briones e Iván Israel García Galindo (iVann Garc), mentre la milanese Luna Urzì si è aggiudicata il terzo posto.

Dopo una selezione dei bozzetti, i giudici hanno seguito gli artisti all’opera nei loro Paesi d’origine, da dove hanno inviato filmati e foto in ogni fase della realizzazione delle loro creazioni.

José Luis Rodríguez Alemán, Somos la cura. 2020.