La Red Bull spiega i motivi della scelta di Pérez

La Red Bull spiega i motivi della scelta di Pérez

Ore 05:11:46 - Christian Horner ed Helmut Marko hanno spiegato i motivi per cui la Red Bull ha deciso di puntare su Sergio Pérez per il prossimo anno, sacrificando Alexander Albon.

«Per la prima volta dal 2007» —ha detto Horner— «abbiamo pescato al di fuori del nostro programma giovani, ma è stato un passo necessario per avere il miglior team possibile e provare a contrastare la Mercedes. L'esperienza di Pérez può tornarci utile. Avremmo tutti voluto mantenere Albon, la pressione su di lui è stata tanta. Abbiamo atteso la fine del campionato per decidere perché avevamo tutti i dati possibili. E quanto ha fatto Sergio nelle ultime corse, ci ha convinto a puntare su di lui».

Anche Marko ha voluto chiarire i motivi della scelta di Pérez: «Oltre ad avere ottenuto ottimi risultati, abbiamo scelto lui e non Hulkenberg perché ha guidato per tutta la stagione e perché ha una approfondita conoscenza del motore Mercedes che può tornarci utile. Poi, avevamo bisogno di un secondo pilota forte che ci consentisse di diversificare le strategie in gara, cosa che non abbiamo potuto fare nella maggior parte delle gare di quest’anno, perché Albon partiva troppo indietro e le Mercedes avevano vita facile a tenere d’occhio solo Max. Non avevamo piloti junior pronti per il salto sulla Red Bull. Tsunoda deve crescere in Alpha Tauri, mentre Gasly lo abbiamo tenuto nel team con base a Faenza perché vogliamo che l'Alpha Tauri migliori ulteriormente. Con Pérez, in Messico si è suscitato un grande interesse, che ci apre un mercato importante».