Australia, Capirossi 2 nelle libere
Libere a Phillip Island: miglior tempo per De Puniet (Kawasaki) ma la Ducati piazza Loris 2 e Gibernau 4. Terzo Hayden, Rossi ottavo alle spalle di Melandri.

PHILLIP ISLAND (Australia), 15 settembre 2006 - La sorpresa che non ti aspetti. E' stato il francese Randy De Puniet, con la Kawasaki, a far segnare il miglior tempo dopo le due sessioni di prove libere MotoGP sulla pista australiana di Phillip Island. Lo ha fatto mettendo tutti in fila nella seconda sessione, quella pomeridiana, grazie a un tempo di 1'29"745. Ma oltre a lui da questa prima giornata del GP d'Australia, caratterizzata da 18 nell'aria e 28 sull'asfalto, escono bene anche le Ducati e soprattutto Loris Capirossi. L'imolese secondo assoluto (1'30"310 per lui) con il compagno Sete Gibernau quarto, ma i due avevano chiuso in cima alla lista dei tempi la prima sessione. Segno che la rossa bolognese e le sue gomme Bridgeston ( che monta anche la Kawasaki) ci sono.

In terza piazza, a fine libere, troviamo Nicky Hayden con la Honda Hrc. Lo statunitense ha girato in 1'30"471 mentre il suo compagno Daniel Pedrosa, che deve sempre fare i conti con il ginocchio infortunato a Sepang, solamente 17 pur avendo messo insieme molte tornate. E Rossi? Valentino con la Yamaha ottavo (in 1'31"045), proprio alle spalle di Marco Melandri in leggera ripresa con la Honda del team Gresini (1'30"863 per lui). In quinta e sesta posizione ci sono invece Shinja Nakano con l'altra Kawasaki e il padrone di casa Casey Stoner con la Honda del team di Cecchinello. Nono Kenny Roberts jr (KR-Honda) e 10 Carlos Checa (Yamaha gommata Dunlop).

In 250 la pole provvisoria dello spagnolo Jorge Lorenzo che, con la sua Aprilia, ha preceduto il francese Sylvain Guintoli e il sanmarinese Alex De Angelis, anche loro su una moto di Noale. Quinto posto per Andrea Dovizioso con la Honda. La 125 ha visto invece il finlandese Mika Kallio su Ktm mettere in fila lo svizzero Thomas Luthi su Honda, lo spagnolo Hector Faubel su Aprilia e l'altro iberico Joan Olive (id.). Settimo Mattia Pasini (Aprilia).