La cooperazione culturale tra il Messico e l'Italia

La cooperazione culturale tra il Messico e l'Italia

Ore 17:10 - Si svolgerà domani, martedì 23 febbraio 2021 alle ore 11 (ora del Messico centrale), la cerimonia in cui verranno annunciate le azioni di cooperazione tra Messico e Italia in materia di beni culturali.
Durante l'evento —organizzato dalla Secretaría de Cultura, attraverso l'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (INAH), in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia— verrà consegnato il progetto di restauro del Convento di San Juan Bautista a Tetela del Volcán, sarà presentata l'esposizione virtuale Roma aeterna o la construcción de un mito e verranno descritti gli aspetti salienti del ciclo di seminari “Messico-Italia, 500 anni di scambio culturale”.

Alla cerimonia —che sarà trasmessa in diretta su INAH TV (http://www.inahtv.inah.gob.mx/)— parteciperanno il direttore generale dell'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia, Diego Prieto, l'Ambasciatore d'Italia in Messico, Luigi De Chiara, il direttore del Museo Nazionale di Antropologia, Antonio Saborit, la ricercatrice presso l'Università degli Studi Roma Tre, María Margarita Segarra Lagunes, nonché l'addetta scientifica e l'addetto culturale dell'Ambasciata d'Italia, Emilia Giorgetti e Riccardo Cannelli. L'incontro sarà moderato da Valeria Valero Pié, Coordinatrice Nazionale dei Monumenti Storici dell'INAH.

Salvataggio del patrimonio storico-architettonico messicano danneggiato dai terremoti del 7 e 19 settembre 2017

Nel settembre 2017, due forti terremoti hanno colpito le regioni centrali e meridionali del Messico, danneggiando più di 2.000 siti catalogati. Un mese dopo, la Secretaría de Cultura ha inviato un appello alla comunità scientifica nazionale e internazionale per cercare collaborazione nei compiti di ricostruzione e nel gennaio 2018 il rettore dell'Università Roma Tre, Luca Pietromarchi, ha risposto alla convocazione. Dopo una visita nel marzo 2018, sono stati identificati tre monumenti: la Cappella Guadalupe ad Amecameca, Stato del Messico, il Convento dell'Immacolata Concezione a Zacualpan de Amilpas, Morelos, (Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO) e il Convento di San Juan Bautista a Tetela del Volcán (patrimonio mondiale dell'UNESCO). I progetti di restauro dei primi due sono stati consegnati nell'agosto 2019 e i loro lavori sono in fase di realizzazione. Durante l'evento di domani verrà consegnato ufficialmente il progetto corrispondente al Convento di San Juan Bautista.

Mostra virtuale Roma aeterna o la construcción de un mito

La mostra riflette sui secolari processi di stratificazione avvenuti —sia nei periodi di splendore che in quelli di decadenza— e che hanno dato origine alla Roma contemporanea, in cui l'antichità convive con l'attualità.
Il concetto curatoriale —sviluppato da Maria Margarita Segarra Lagunes— si basa su sei sezioni tematico-cronologiche, nelle quali vengono affrontati temi cruciali attraverso una selezione di opere presentate per la prima volta nella stessa sede.

Il potere dell'Impero Romano, il crepuscolo medievale, lo splendore del Rinascimento, la ricchezza del Barocco, la nostalgia del Romanticismo sono gli assi di questa mostra, che racconta, attraverso l'opera dei grandi maestri della storia dell'arte, l'evoluzione di una città, destinata, sin dalla sua fondazione, a consolidare un mito di eternità.

La mostra virtuale Roma aeterna o la construcción de un mito è un progetto di ricerca sviluppato presso il Dipartimento di Architettura dell'Università Roma Tre.

La presentazione in Messico, promossa dall'Ambasciata d'Italia e dall'Istituto Italiano di Cultura, si inserisce nella missione di collaborazione che l'Università Roma Tre ha stabilito con l'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia.

Messico-Italia: 500 anni di dialogo culturale

In occasione del secondo centenario dell'Indipendenza del Messico, il settimo centenario della fondazione di Tenochtitlan e quinto centenario della sua caduta, l'Ambasciata d'Italia e l'Istituto Italiano di Cultura a Città del Messico organizzano una serie di seminari, collaborando così al più ampio programma di eventi che il governo federale e quello della capitale si apprestano a realizzare. Il ciclo si compone di cinque eventi, che si svolgeranno nell'arco di sei mesi.

Programma seminari Messico Italia: 500 anni di dialogo