Alfaro: «Grande interesse del Jalisco per l'Italia»

Alfaro: «Grande interesse del Jalisco per l'Italia»

Ore 07:22 - Ieri, al termine dell'incontro con l'ambasciatore italiano in Messico, Luigi De Chiara, il governatore dello Stato di Jalisco, Enrique Alfaro, ha pubblicato sul proprio account Twitter le seguenti dichiarazioni:

«Dopo diversi avvicinamenti tra i Governi del Jalisco e dell'Italia, oggi abbiamo avuto l'onore di incontrare Sua Eccellenza, l'Ambasciatore in Messico, Luigi De Chiara, con Fabio Toticchi, console onorario d'Italia a Guadalajara, e Flavio Sereni, capo dell'Ufficio Economico-Commerciale».

«Nonostante il Messico abbia subito uno svantaggio commerciale internazionale a causa della scomparsa di ProMéxico», ha aggiunto Alfaro, «c'è un grande interesse nel nostro Stato, principalmente in settori come l'industria automobilistica, i macchinari, l'alta tecnologia e la promozione del turismo su entrambe le rotte».

«Da qui inizia un percorso per rafforzare la nostra amicizia e il nostro rapporto di cooperazione economica, ambientale e tecnologica, per attrarre affari e continuare a sfruttare il fatto che siamo un punto chiave per il transito internazionale attraverso la nostra posizione geografica e infrastrutturale».

«Oltre al reciproco interesse a condividere la grandezza delle nostre culture, siamo uniti dall'energia pulita e dal cambiamento climatico, con cui continueremo a lavorare, insieme al resto del mondo, dalla Pre-COP26 di Milano. Benvenuti a Guadalajara, a Jalisco, l'anima del Messico», ha concluso il governatore.

Prima dell'incontro con il governatore, l'ambasciatore De Chiara si è riunito ieri con Dino Poli, vicepresidente del Com.It.Es., e Filippo Finotti, presidente della sezione messicana dell'Associazione Nazionale Carabinieri.

 Da sinistra: Filippo Finotti, Luigi De Chiara, Dino Poli e Fabio Toticchi

Da sinistra: Filippo Finotti, Luigi De Chiara, Dino Poli e Fabio Toticchi