È morto Arturo Di Modica, autore del “Toro di Wall Street”

È morto Arturo Di Modica, autore del “Toro di Wall Street”

Ore 10:50 - Lo scultore Arturo di Modica —autore del “Toro di Wall Street” (in inglese Charging Bull), diventato il simbolo internazionale dell'ottimismo finanziario e della prosperità— è morto a 80 anni a Vittoria, in provincia di Ragusa, dove era tornato da qualche tempo dopo aver lasciato la Sicilia quando aveva 19 anni, prima per Firenze e poi, nel 1973, per New York. La scultura in bronzo, che lo rese famoso, si trova su Broadway a nord del parco Bowling Green nel quartiere finanziario di Manhattan.

Il 14 dicembre 1989 Di Modica arrivò a Wall Street con il Charging Bull sul retro di un furgone e installò la scultura davanti all'edificio del New York Stock Exchange senza la preventiva autorizzazione delle amministrazioni pubbliche. Intendeva simboleggiare la forza, il potere e la speranza che aveva consentito agli USA di risollevarsi dopo il crack finanziario del 1987.

Dopo essere stato rimosso dal dipartimento di polizia di New York alcune ore più tardi, il Charging Bull fu installato a Bowling Green una settimana dopo. Nonostante inizialmente avesse solo un permesso temporaneo, si è trasformato con il passare degli anni in una popolare attrazione turistica.

Di Modica spese 360.000 dollari per creare, fondere ed installare la scultura e raccontò poi al critico d'arte Anthony Haden Guest: «Volevo mostrare alle persone che se vuoi fare qualcosa in un momento in cui tutto va molto male, è possibile. Puoi farlo da solo. Il mio punto era che bisogna essere forti».

A Vittoria si era stabilito in contrada Pozzo Bollente e lì aveva pensato di realizzare due cavalli, alti 40 metri, da regalare alla città per essere posizionati sulle sponde del fiume Ippari. La camera ardente è stata allestita nell'ex convento delle Grazie e i funerali si svolgeranno lunedì alle 16 nella Chiesa di San Giovanni Battista. Il Comune ha proclamato per il 22 febbraio il lutto cittadino.