Inps, pensionati: nuova scadenza per la campagna di esistenza in vita

Inps, pensionati: nuova scadenza per la campagna di esistenza in vita

Ore 17:32:27 - L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha reso noto oggi che la tempistica della campagna annuale di accertamento dell'esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all’estero —che viene effettuata da Citibank per conto dell'Inps mediante la spedizione di moduli che in questa occasione avrebbero dovuto essere restituiti alla banca entro il 5 febbraio 2021— è stata riprogrammata.

Per i pensionati residenti nel Continente americano, Messico e Centro America compresi, si è deciso di differire di tre mesi il termine finale per la restituzione delle attestazioni, per cui la nuova scadenza è stata fissata per il 7 maggio 2021.

Qualora il processo di verifica non sia portato a termine entro tale data, il pagamento della rata di giugno 2021 avverrà in contanti presso le Agenzie di Western Union e, in caso di mancata riscossione personale o di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 giugno 2021, il pagamento della pensione sarà sospeso dalla banca a partire dalla successiva rata di luglio 2021.

Sul portale internet dell’Inps è stata pubblicata una pagina intitolata Accertamento esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all'estero, contenente informazioni aggiornate sulla campagna di verifica.

I pensionati residenti in Messico e Centro America possono rivolgersi al patronato ITAL (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) per maggiori informazioni.