Ricerca sulla salute psicologica degli italiani all'estero

Ricerca sulla salute psicologica degli italiani all'estero

Ore 08:46 - La ricerca sulla salute psicologica durante la pandemia degli degli italiani in espatrio o rientrati da meno di un anno farà parte del Rapporto Italiani nel Mondo 2021.

La psicologa e psicoterapeuta Anna Pisterzi —docente di Psicologia e Nuove tecnologie all'università di Torino e coordinatrice dell'iniziativa— ha detto a Puntodincontro: «Stiamo cercando di dare massima diffusione all'indagine, poichè maggiore sarà l'adesione alla compilazione del questionario più accurata sarà la fotografia che potremo restituire al servizio della comunità dei residenti all'estero».

La ricerca si inserisce all'interno del più ampio contributo sulla salute psicologica degli italiani all'estero che il Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) —coordinato dalla Conferenza Episcopale Italiana attraverso la Fondazione Migrantes— ha chiesto ai ricercatori di Transiti, Psicologia d'Espatrio, la start up piemontese che da marzo 2018 dedica un servizio di supporto online agli espatriati.

Nell'informativa relativa al questionario si legge: «Le informazioni raccolte verranno analizzate e proposte nel RIM in forma aggregata e corredate da riflessioni di natura clinica. Al termine della ricerca, La dott.ssa Pisterzi stilerà il capitolo contenente i risultati del questionario e li consegnerà a Fondazione Migrantes, la quale provvederà alla diffusione dei risultati tramite il Rapporto Italiani nel Mondo».

Per la compilazione basta cliccare il seguente link: https://forms.gle/tgjcFSB2mddbTZXM8

 
Benchmark Email