Inegi: «In Messico i morti per Covid sono 44,9% in più»

Inegi: «In Messico i morti per Covid sono 44,9% in più»

Ore 18:55:19 - In Messico il numero di decessi per Covid-19 durante i primi sette mesi del 2020 —108.658— è stato superiore del 44,9% rispetto alle 75.017 morti riportate dal Ministero della Salute, ha informato oggi l'Istituto Nazionale di Statistica e Geografia (Inegi), l'ente dello Stato messicano creato per la compilazione e l'elaborazione delle statistiche demografiche, geografiche ed economiche del Paese.

Questi risultati sono stati ottenuti in base ai certificati di morte forniti dagli uffici del registro civile e dei servizi medici forensi, nonché dall'analisi dei quaderni statistici degli enti del Ministero pubblico.

Edgar Vielma Orozco, direttore generale delle Statistiche sociodemografiche dell'Inegi, ha riferito che il 58% dei decessi per coronavirus sono avvenuti fuori dagli ospedali e durante un'intervista radiofonica ha sottolineato che il governo federale riporta cifre di persone morte a causa del Covid solo nei nosocomi, mentre l'Inegi include anche i decessi in casa o per strada provocati dal coronavirus.

«Quello che loro riferiscono sono le morti negli ospedali, è molto importante e questo è ciò che è stato difficile in materia di comunicazione con la società, quelli sono solo decessi negli ospedali» ha detto il funzionario. «Oggi stiamo presentando le cifre corrispondenti ai decessi in ospedale più quelle delle morti a casa o per strada», ha aggiunto.