78 anni fa nasceva in Messico il vulcano Paricutín

78 anni fa nasceva in Messico il vulcano Paricutín

Ore 15:39 - Il Paricutín (in lingua Purépecha Parhíkutini, o “luogo dall'altra parte”) è un vulcano attivo situato nello stato messicano di Michoacán, tra San Juan Parangaricutiro e Angahuan. Si formò esattamente 78 anni fa, nel 1943, per cui detiene il titolo del vulcano più giovane del mondo.

Il 20 febbraio di quell'anno, Dionisio Pulido, un contadino, stava lavorando i terreni nei pressi di Parangaricutiro —oggi un villaggio abbandonato a 2.580 metri sul livello del mare e quasi completamente scomparso sotto la lava— quando all'improvviso la terra iniziò a tremare, si aprì e fece uscire un vapore molto denso, accompagnato da un rombo profondo e pietre volanti. Spaventato, il signor Pulido avvisò gli abitanti del paese.

Dionisio Pulido

Dionisio Pulido

La durata dell'attività vulcanica fu di 9 anni, 11 giorni e 10 ore e la lava ha percorse circa 10 chilometri. Non ci furono vittime umane, poiché l'avvertimento arrivò con il tempo sufficiente per far sfollare l'intera popolazione, ma il nuovo vulcano seppellì due centri abitati: Paricutín e San Juan Parangaricutiro (Parhikutini e Parangarikutirhu in Purépecha). Il primo fu completamente cancellato dalla mappa e si trovava molto vicino a dove oggi si può vedere il cratere. Del secondo, invece, è rimasta solo il campanile sinistro della sezione frontale della chiesa, assieme all'abside e all'altare.

Gli abitanti lasciarono l'area colpita dall'eruzione effettuando un esodo rurale e raggiunsero l'ex fattoria Los Conejos dove ricostruirono la cittadina e formarono nuovamente il comune, che oggi è conosciuto come Nuevo San Juan Parangaricutiro.

Tra i principali testimoni di questi eventi c'era il dottor Atl, uno degli artisti messicani più conosciuti, che era anche filosofo, scrittore e rivoluzionario.

Il pittore, il cui nome all'anagrafe era Gerardo Murillo, si autoproclamò «medico ostetrico e biografo» del Paricutín. Seguì la sua evoluzione in un diario in cui raccolse osservazioni scientifiche con testimonianze di gente del posto ed altri esperti ed aggiunse fotografie di altri testimoni alle sue illustrazioni e dipinti. Il materiale fu raccolto nel 1950 nel libro “Come nasce e cresce un vulcano. El Paricutín”, di cui El Colegio Nacional, istituzione che raggruppa alcuni dei più importanti pensatori del Messico, ha pubblicato un'edizione in facsimile nel 2018.

Il vulcano Paricutín oggi

Il vulcano Paricutín oggi