Riparte da Crotone la famiglia messicana che gira il mondo in barca

Riparte da Crotone la famiglia messicana che gira il mondo in barca

Ore 05:50 - Nella tarda serata della vigilia di Pasqua è ripartita da Crotone per riprendere il viaggio intorno al mondo la famiglia messicana di Alejandro e Bernardette Irigoyen che, con i loro tre figli Alexa, Diego e Vital, navigano su una barca a vela di 18 metri salpata da Acapulco il 10 marzo 2019.

Erano arrivati a Crotone ad ottobre 2020 dopo aver navigato più di 19.000 miglia nautiche e toccato 22 Paesi attraversando il Pacifico a bordo della Aldivi, dalle iniziali dei nomi dei bambini.

La famiglia Irigoyen ha approfittato della sosta per risistemare la barca nei cantieri del porto e prepararla alla seconda parte del viaggio. Loro, però, non si sono fermati.

Hanno visitato il sud dell'Italia, dalla Sila a Taormina. Le loro foto hanno fatto il giro del mondo attraverso il profilo instragram “Soltando Amarras” (mollare le cime) seguito da oltre 20 mila followers: «Il sud» —dicono— «è la vera Italia, originale, calda, accogliente e dopo questi mesi trascorsi qui pensiamo che Crotone sia il luogo più interessante fra quelli che abbiamo visitato in Calabria. Milone, Pitagora, Carlo V, la Magna Grecia: una grande storia. Le Castella è bellissima, sembra un fotomontaggio e poi è sorprendente avere la neve della Sila a mezz'ora dal mare».

La loro barca viaggia sventolando sull'albero maestro un simbolo importante: «Stiamo portando a tutti i popoli cui facciamo visita la bandiera della pace. È un messaggio di amicizia dal Messico a tutto il mondo. Abbiamo scritto al Papa per poterlo incontrare e consegnarlo anche a lui nel mese in cui si aprirà l'anno della famiglia».

Poco dopo le 20 di sabato 3 aprile, tra gli abbracci degli amici crotonesi e non senza un po' di commozione, Alejandro, Bernardette, Alexa, Diego e Vital hanno mollato le cime e sono ripartiti alla scoperta del mondo. Resteranno ancora in Calabria —a Tropea— dove sono arrivati ieri e da lì proseguiranno lungo la costa tirrenica, quindi Francia e Spagna.

Cartina navigazione famigli Irigoyen

A novembre attraverseranno l'oceano Atlantico approfittando delle condizioni favorevoli, per poi attraccare in Messico nel mese di giugno del prossimo anno. Non hanno fretta. «Il nostro viaggio» —dicono— «è una continua scoperta, non una corsa per rompere i record».