A Città del Messico l’Italia celebra le donne scienziate

A Città del Messico l'Italia celebra le donne scienziate

Ore 06.53 – L’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico inaugurerà sabato 12 febbraio alle ore 17 un’originale mostra che racconta, attraverso le immagini del fotografo Gerald Bruneau, la vita di 20 donne italiane che hanno scelto di dedicarsi alla carriera scientifica.

L’esposizione, organizzata in collaborazione con la Fondazione Bracco, mostra, tra le altre, una farmacologa, una fisica delle particelle, un medico, una donna ingegnera informatica, un’astrofisica, una biologa, una paleontologa, una chimica e una bioingegnera. Una carrellata di scienziate italiane la cui vita è un esempio per superare gli stereotipi e i pregiudizi che accompagnano le donne quando decidono di dedicarsi a una carriera scientifica.

In un mondo dove sono quasi sempre gli uomini a interpretare la realtà, la presenza di protagoniste esperte e autorevoli può permettere di aprire nuove chiavi di lettura e rinnovare un linguaggio che fino ad oggi ha escluso la metà della popolazione del pianeta.

La mostra, allestita nel chiostro dell’Istituto Italiano di Cultura e visitabile fino all’8 marzo, si inserisce in un programma di iniziative pensate dall’Ambasciata d’Italia in Messico per promuovere il ruolo delle donne nella scienza e fungere da stimolo per tutte le ragazze vittime di quei pregiudizi che le allontanano dal mondo scientifico e ne limitano la capacità di progettare il proprio futuro.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico