Ancora una volta, un terremoto in Messico il 19 settembre

Ancora una volta, un terremoto in Messico il 19 settembre

Ore 13.59 – Ancora una volta, un terremoto in Messico il 19 settembre. Il movimento tellurico è avvenuto pochi minuti dopo l’esercitazione di questo pomeriggio, in commemorazione dei sismi del 19 settembre 1985 e 2017.

Il Servizio Sismologico Nazionale ha preliminarmente riferito che il movimento è stato di magnitudo 6,8 con epicentro 63 km a sud di Coalcomán nello Stato di Michoacán a 15 km di profondità ed è avvenuto alle 13:05:07. Più tardi i dati sono stati adeguati a una magnitudo di 7,7´ed è stato chiarito che «Il verificarsi di tre terremoti di magnitudo maggiore di 7 il 19 settembre è una coincidenza. Non esiste alcuna ragione scientifica che los pieghi spiegarlo o giustifichi».

Sul suo account Twitter, la sindaca della capitale Claudia Sheinbaum ha riferito: «Finora non sono stati segnalati danni in città». Intorno alle 16 è stato segnalato il cordonamento di 5 edifici che hanno registrato danni e crepe.

I servizi territoriali di Città del Messico hanno comunicato che, immediatamente dopo il sisma, è stata fatta una revisione di tutta la rete dei trasporti pubblici che hanno ripreso a funzionare regolarmente, dato che si escludono danni alle infrastrutture.

Il Coordinamento Nazionale della Protezione Civile ha riferito che, al momento, non sono stati rilevati danni negli Stati in cui è stata percepita la scossa. Continua il monitoraggio.

Il presidente Andrés Manuel López Obrador ha riferito che, come conseguenza del terremoto, una persona è deceduta a Manzanillo, città sulla costa del Pacifico nello stato di Colima, a causa di una recinzione caduta in un centro commerciale.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico