Arrestato in Italia il boss mafioso Matteo Messina Denaro

Arrestato in Italia il boss mafioso Matteo Messina Denaro

Ore 06.18 – Il boss mafioso Matteo Messina Denaro è stato arrestato, dopo 30 anni di latitanza, dai carabinieri del Raggruppamento operativo speciale (ROS), l’unico organo investigativo dell’Arma con competenza sia sulla criminalità organizzata, sia sul terrorismo.

L’inchiesta che ha portato alla cattura del capomafia —afferma l’ANSA in una nota— è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido.

Messina Denaro è stato condannato all’ergastolo per decine di omicidi, tra i quali quello del piccolo Giuseppe Di Matteo, per le stragi del ’92, costate la vita ai giudici Falcone e Borsellino, e per gli attentati del ’93 a Milano, Firenze e Roma.

Il boss è stato arrestato all’interno della clinica privata La Maddalena di Palermo, dove un anno fa era stato operato e da allora stava facendo delle terapie in modalità di ricovero diurno. Nel documento falso esibito ai sanitari c’era scritto il nome di Andrea Bonafede.

«Bravi, bravi!», urla di incoraggiamento e applausi nei confronti dei carabinieri, da parte di decine di pazienti e dei loro familiari, hanno accompagnato l’arresto del superlatitante nella clinica.

La certezza è arrivata tre giorni fa quando i magistrati, che da tempo seguivano la pista, hanno dato il via libera all’operazione. I carabinieri del Gruppo Intervento Speciale erano già alla clinica Maddalena dove, da un anno, Messina Denaro si sottoponeva alla chemioterapia. Il boss, che aveva in programma dopo l’accettazione fatta con un documento falso, prelievi, la visita e la cura, era all’ingresso. La clinica intanto è stata circondata dai militari col volto coperto davanti a decine di pazienti. Un carabiniere si è avvicinato al padrino e gli ha chiesto come si chiamasse. «Mi chiamo Matteo Messina Denaro», ha risposto.

Patronato ITAL Messico