Il Pinocchio messicano rivince, questa volta ai Critics Choice Awards

Il Pinocchio messicano rivince, questa volta ai Critics Choice Awards

Ore 22.52 – La 28ª edizione dei Critics Choice Awards —presentata il 15 gennaio 2023 al Fairmont Century Plaza Hotel per onorare il cinema e la televisione del 2022— ha incoronato per la seconda volta in pochi giorni il Pinocchio del messicano Guillermo del Toro come miglior film animato, dopo la vittoria di domenica scorsa nella stessa categoria ai Golden Globe.

Durante il suo discorso di accettazione, il regista di Guadalajara ha rivelato che, prima che venisse alla luce, la sua versione del ragazzo di legno che diventa un essere umano era stata rifiutata da diversi studi, ma non si è mai arreso.

«Animare» —ha detto— «è dare vita a qualcosa che di vita non ne ha. È un film antico ed eterno che abbiamo reso nuovo. Siamo stati respinti da tutti gli studi e ci sono voluti più di 15 anni. Abbiamo iniziato nel 2004 ed eccoci qui».

Allo stesso modo, ha evidenziato ancora una volta il potere dei film d’animazione, che afferma che sono stati classificati erroneamente come materiale per bambini. «L’animazione è un ottimo modo per raggiungere grandi obiettivi, non è solo per i piccoli. Con pazienza riusciremo a farlo capire», ha aggiunto.

Con questo nuovo trionfo, dedicato in particolare al Messico, il creatore di Il labirinto del fauno sta emergendo come un ampio candidato per vincere un nuovo Oscar nella consegna che avrà luogo il prossimo marzo.

Patronato ITAL Messico