Multa all’italiana Leitner per le interruzioni del servizio a Città del Messico

Ore 04.34 – Il governo di Città del Messico prevede che l’impresa costruttrice e gestrice della linea 2 della cabinovia Cablebús, l’italiana Leitner, paghi una multa di 200mila pesos (circa 8.500 euro) per le sospensioni del servizio registrate a meno di due mesi dalla sua inaugurazione.

Leitner dovrà, inoltre, posizionare un sovrintendente in ciascuna delle stazioni del sistema: Santa Marta, San Miguel Teotongo, Lomas de La Estancia, Minas, Buenavista, Quetzalcóatl e Constitución de 1917.

Claudia Sheinbaum, sindaca di Città del Messico, ha affermato che parte del problema che ha provocato che in due occasioni i passeggeri siano rimasti bloccati per un’ora è stata l’assenza di una persona del livello necessario per prendere decisioni durante l’arresto del sistema. «Abbiamo richiesto la presenza di un supervisore in ciascuna delle stazioni, in particolare quelle che ospitano i dispositivi del motore. Ovviamente è inaccettabile che ciò accada e si stanno prendendo tutte le misure per evitare che queste situazioni si ripetano», ha aggiunto.

Il primo incidente si è registrato il 7 settembre dopo il terremoto di intensità 7.1 che ha avuto origine nella costa dello stato di Guerrero, mentre il secondo si è verificato il 19 settembre.

Andrés Lajous, assessore alla Mobilità del governo della capitale, ha assicurato che i passeggeri non sono stati in pericolo durante l’arresto delle cabine.

Il funzionario ha spiegato che l’importo delle sanzioni economiche viene calcolato sulla base delle perdite finanziarie generate dai minuti di interruzione del servizio. Secondo i dati ufficiali, la Linea ha registrato un flusso medio giornaliero di 47.825 passeggeri. La capacità massima è di 200mila passeggeri al giorno.