La Fiavet: «Cercheremo l’apertura di un corridoio turistico Italia-Messico»

Ore 10.50 – L’ambasciatore del Messico, Carlos García de Alba, è stato ospite della presidente di Fiavet-Confcommercio, Ivana Jelinic.

La Fiavet —Federazione italiana associazioni imprese di viaggi e turismo—, fondata nel febbraio 1961, è l’associazione di categoria per antonomasia delle agenzie di viaggio e più in generale delle imprese italiane del turismo.

Raggruppa e rappresenta 17 associazioni regionali o sovra-regionali, a loro volta articolate per rappresentanze provinciali, con circa 1500 agenzie di viaggio e tour operator e una copertura totale del territorio italiano.

Fiavet-Confcommercio si apre ad un rafforzamento del legame tra il Messico e l’Italia nella speranza di poter rivedere al più presto scambi di flussi turistici, così importanti per entrambi le nazioni.

«Ci sono tutti i presupposti per lo sviluppo di una futura associazione proficua» —ha affermato Jelinic— «e ci adopereremo presso le nostre istituzioni per l’apertura di un corridoio il prima possibile».

I viaggi di nozze e gli itinerari in Messico sono stati, per alcuni operatori turistici e agenzie, la parte dominante del fatturato per molti anni. «L’apertura di un corridoio di lungo raggio verso il Messico, un Paese ricco di bellezze naturali, antropologiche e culturali, potrebbe portare al rinnovo di itinerari e forse anche al ripristino di un nuovo volo diretto», si legge in un comunicato diffuso dopo l’incontro.

La Fiavet, aderente a Confcommercio Imprese per l’Italia, opera sul piano della filiera turistica essendo socio fondatore di Confturismo, confederazione che, con oltre 500.000 imprese aderenti, rappresenta circa i tre quarti del sistema turistico nazionale. Fiavet è inoltre socio fondatore di EBNT (Ente Bilaterale Nazionale Turismo).