Gli Usa apriranno le frontiere di Messico e Canada ai vaccinati

Ore 04.36 – Gli Stati Uniti apriranno «all’inizio di novembre» i confini terrestri con il Messico e il Canada ai viaggiatori vaccinati contro il Covid-19 e che effettuano viaggi ritenuti non essenziali.

Lo ha annunciato un alto funzionario della Casa Bianca, aggiungendo che la data precisa di entrata in vigore del nuovo dispositivo sarà resa nota «molto presto» sia per i viaggi via terra, sia per i voli internazionali, soggetti allo stesso calendario e per i quali era stato imposto l’obbligo di vaccinazione.

Per quanto riguarda l’attraversamento terrestre delle frontiere, la fonte ha affermato che il nuovo sistema sarà attuato in «due fasi». Inizialmente, i vaccini saranno richiesti per i viaggi «non essenziali», come visite turistiche o visite familiari, ma l’obbligo di vaccinazione non si applicherà ai viaggi ritenuti «essenziali», che sono sempre stati consentiti.

In secondo luogo, da «inizio gennaio» 2022, tutti i viaggiatori, qualunque sia la loro ragione, dovranno essere completamente vaccinati.

Questo lascerà «tutto il tempo» di provvedere alla somministrazione, ad esempio, ai conducenti di mezzi pesanti, che hanno motivi professionali impellenti per attraversare il confine, secondo la Casa Bianca.

Secondo la fonte, le attuali restrizioni per queste frontiere terrestri, che scadono il 21 ottobre, verrebbero quindi nuovamente prorogate, fino alla data di entrata in vigore del nuovo dispositivo.