Il 25-26 ottobre a Roma la X Conferenza Italia-America Latina e Caraibi

Ore 10.54 – La Conferenza Italia-America Latina e Caraibi è il principale foro di incontro e di dialogo politico biennale organizzato dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale (MAECI) in collaborazione con l’Istituto Italo-Latino Americano (IILA). Il primo incontro fu organizzato nel 2003 ed il 25 e 26 ottobre 2021 si terrà la X edizione.

La riunione avrà luogo in un anno che ha visto il Bel Paese protagonista sulla scena internazionale come presidente del G20 e co-organizzatore con il Regno Unito della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, conosciuta anche come COP26. «In un anno particolarmente delicato dal punto di vista economico e politico a causa della pandemia, la conferenza rappresenta un’opportunità per costruire alleanze strategiche, rafforzare le relazioni con il subcontinente e approfondire i temi e le priorità della presidenza italiana del G20», si legge sul sito del MAECI.

Il titolo della X Conferenza, che si svolgerà nell’arco di una giornata e mezza, sarà “People, Planet, Prosperity. Il futuro di un partenariato antico”. Lunedì 25 ottobre verrà presentata, in partenariato con l’IILA, la tappa conclusiva del “Programma Falcone-Borsellino”, un’iniziativa di formazione ed assistenza tecnica-giuridica in materia di sicurezza a favore di alcuni Paesi latinoamericani.

La giornata del 26 ottobre, dedicata ai lavori della Conferenza, verrà inaugurata da una sessione plenaria rivolta all’inquadramento dei temi dell’incontro nel più ampio contesto del G20 a presidenza italiana. I partecipanti saranno suddivisi in tre panel contemporanei, legati anche a specifici obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, corrispondenti alle tre “P” di People, Planet e Prosperity, allo scopo di favorire l’interazione.

Il primo panel (People) avrà come focus “Ripartire dalla coesione sociale: la persona al centro della ripresa”. Il secondo (Planet) sarà dedicato a “Ripartire dal mare e dal clima: le città rivierasche e portuali al centro della ripresa”. Il terzo (Prosperity), analizzerà il tema “Ripartire dalla sostenibilità: l’economia circolare e la transizione energetica al centro della ripresa”.

I lavori vedranno la partecipazione di oratori di adeguata competenza per indirizzare la discussione tra i diversi panel e verrà definito un caso per ciascun panel da presentare in formato video.

Nel pomeriggio si terrà la sessione plenaria conclusiva sugli esiti delle discussioni e verrà adottata una dichiarazione finale a chiusura dell’evento.