Artisti messicani rendono omaggio a Dante Alighieri in Italia

Ore 18.09 – Il 3 dicembre alla Pallavicini22 Art Gallery di Ravenna, città dove Dante Alighieri visse i suoi ultimi anni e dove riposano le sue spoglie, verrà inaugurata la mostra “Mosaicos para Dante”, organizzata da Fernando Aroche Bello e composta da 140 artisti messicani.

L’esposizione presenterà 700 opere nelle categorie pittura, grafica, disegno, acquerello, fotografia, design e illustrazione. Artisti provenienti da tutto il Paese parteciperanno con cinque opere ciascuno, realizzate in un formato 20 per 20 centimetri, in modo da emulare un mosaico, espressione caratteristica della città italiana che ospita l’iniziativa. Il mosaico, di origine antichissima, raggiunse il suo apice durante il periodo bizantino e Ravenna è conosciuta in tutto il mondo con il soprannome di “città dei mosaici”, visto il gran numero di lavori eseguiti nel suo territorio con questa tecnica.

«Partecipano» —ha spiegato Aroche— «Sia artisti con una lunga carriera, come Aurora Martínez, Raquel Miranda, Daniel Manzano e Celeste Lomelí (nell’immagine principale un acquerello di quest’ultimo), sia giovani creatori, per cui si potrà vedere un’ampia gamma di ciò che viene prodotto nel nostro Paese. In questo senso, la mostra sarà molto importante per la pluralità che rappresenta».

Il museografo ha aggiunto che gli artisti che interverranno si uniscono in un omaggio all’autore di una delle opere più rilevanti della letteratura universale, la Divina Commedia, che, ha detto, è un punto di riferimento praticamente in tutte le discipline.

Fernando Aroche ha organizzato nel 2019 una mostra internazionale simile per celebrare il 500° anniversario della morte di Leonardo Da Vinci. In quell’occasione hanno partecipato 100 artisti, i cui lavori sono stati presentata a Firenze, in Italia, e a Città del Messico nel 2020.