Riacquistare i sensi perduti: effetti del Covid-19 sul gusto e l’olfatto

conferenzamichelecrippaperilmessico

Ore 19.59 – Michele Crippa ha 32 anni ed è un gastronomo conosciuto su Instagram come gastronomik.it. Un tempo avrebbe potuto elencare a occhi chiusi tutti gli aromi e i profumi contenuti in un piatto, ma nel 2020 il Covid-19 gli ha portato anosmia (perdita di olfatto) e augesia (perdita di gusto). «Quando sono guarito dal virus» —racconta— «non mi davo pace. Non solo perché mi era impossibile lavorare bene, avendo gusto e olfatto alterati, ma anche perché non riuscivo a capacitarmi del fatto che non esistessero medici e centri di cura specializzati nel recupero di queste capacità. Perciò ho deciso di darmi da fare per aiutare me stesso e gli altri a riacquistare il “naso perduto”».

Nell’arco di pochi mesi, e grazie al supporto di alcuni professionisti, Michele ha sviluppato un percorso che aiuta i pazienti a recuperare l’olfatto e a correggere le dispercezioni sensoriali. Il programma è si compone di due momenti: si inizia frequentando un orientamento dedicato alla fisiologia e alla biologia dei singoli sensi e al miglioramento delle proprie capacità di utilizzo dell’olfatto e di attenzione agli odori. Dopodiché si prosegue con l’allenamento attraverso l’utilizzo di uno strumento, che somiglia al test olfattivo usato dai sommelier, che si chiama Sensory Box, contenente 20 boccette che riproducono aromi presenti nelle esperienze di vita della nostra società e sono rappresentativi delle grandi famiglie aromatiche.

Crippa —accompagnato dalla psicologa Valentina Parma, dalla neurobiologa Federica Genovese e dal tecnologo alimentare Gian Paolo Braceschi— illustrerà questa metodologia martedì 23 novembre alle ore 10 (le 17 in Italia) in un webinar teorico-pratico organizzato dall’Ambasciata italiana in Messico nell’ambito della VI edizione della Settimana della Cucina. Rivolta ai professionisti della gastronomia, nonché ai convalescenti da COVID-19 che desiderano recuperare o rafforzare gusto e olfatto, questa iniziativa è coordinata da Emilia Giorgetti, addetta scientifica dell’Ambasciata.

I partecipanti tramite Zoom dovranno avere a portata di mano limone, caffè, zucchero, cannella, sale e salsa piccante per valutare i propri sensi.
ID riunione: 824 4155 7403
Codice 840422
Collegamento: https://us06web.zoom.us/j/82441557403?pwd=R1RkcmpQK1ZSSmVZU2M5bGY1a3lnUT09