L’arcivescovo di Trento racconta la storia di Padre Kino

L'arcivescovo di Trento racconta la storia di Padre Kino

Ore 17.45 – Nell’ambito del ciclo di incontri “Trentini e il Messico. I costruttori di ponti” che si colloca tra le iniziative dei gemellaggi del Trentino con il Messico, la Società del Museo Civico di Rovereto —in collaborazione con il Consolato Generale del Messico a Milano, l’Associazione Culturale Padre Eusebio Francesco Chini di Segno e l’Associazione Trentini nel Mondo— propone un appuntamento dedicato alla figura e alla storia di Padre Eusebio Chini, Padre Kino, trentino di nascita e messicano d’adozione, che è commemorato nella sua terra d’origine e celebrato anche nel Paese latinoamericano.

Giovedì 13 gennaio alle 20.30 (ora italiana, le 13.30 nel Messico centrale) in sala Filarmonica a Rovereto, insieme all’arcivescovo di Trento Lauro Tisi, si ripercorrerà la sua attività di missionario e di studioso, in grado di promuovere la dignità dei popoli indigeni, favorendo inoltre la nascita di relazioni, di ponti storici e culturali tra il Messico e Trentino.

Partecipano anche la Comunità della Vallagarina, il Comune di Rovereto, il Comune di Predaia, la Comunità della Val di Non, la Fondazione Alvise Comel, la Fondazione Campana dei Caduti e Iprase, con il sostegno di Fondazione Caritro.

Ingresso libero, Green Pass rafforzato obbligatorio. Le conferenze saranno disponibili online sul canale YouTube della Fondazione Museo Civico di Rovereto nei giorni successivi.

Patronato ITAL Messico