Notizie sul conflitto Russia-Ucraina

Notizie sul conflitto Russia-Ucraina

Ore 10.45 – Alle 10.15, ora del Messico centrale, l’agenzia Tass ha annunciato il termine della giornata di colloqui tra le delegazioni di Mosca e Kiev. Sono state citate come fonti alcuni partecipanti all’incontro. Nulla è trapelato sull’esito della giornata. Le delegazioni stanno tornando in patria per consultazioni. Uno spiraglio di ottimismo scaturisce dalle parole del capo delegazione di Mosca, Vladimir Medinsky, secondo il quale i negoziati tra Russia e Ucraina proseguiranno al confine tra Polonia e Bielorussia. Secondo il negoziatore di Mosca, i colloqui si terranno «nei prossimi giorni».

Il governo della Svizzera ha varato un pacchetto di sanzioni contro la Russia. In particolare, verranno congelati i beni riconducibili a un elenco di società e persone. In questa lista è compreso anche Vladimir Putin. Con queste misure Berna si allinea a quanto già deciso dai governi dell’Ue.

Intanto, il Comitato Olimpico Internazionale ha messo al bando dallo sport mondiale gli atleti di Russia e Bielorussia. L’organizzazione non governativa creata da Pierre de Coubertin nel 1894 ha infatti ritirato l’Ordine Olimpico, massima onorificenza del movimento a cinque cerchi, al presidente russo dopo l’invasione dell’Ucraina e ha «vivamente raccomandato» a tutte le federazioni mondiali di «non invitare atleti russi e bielorussi» alle competizioni sportive internazionali.

Laddove questo non fosse possibile, per «motivi di tempo o legali», le esorta a «garantire che nessun atleta o funzionario sportivo russo o bielorusso possa prendere parte alle gare sotto il nome di Russia o Bielorussia. I cittadini russi o bielorussi, siano essi individuali o di squadra, dovrebbero essere accettati solo come neutrali, senza inni e bandiere».

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico