Tiro con l’arco, torna in Messico la Coppa del Mondo

Tiro con l'arco, torna in Messico la Coppa del Mondo

Ore 06.14 – La città messicana di Tlaxcala è stata designata per ospitare la 16ª edizione della finale di Coppa del Mondo di tiro con l’arco che si disputerà dal 15 al 16 ottobre 2022.

Sarà la quarta volta che il Paese latinoamericano ospiterà un evento del calendario internazionale di questa specialità olimpica. In precedenza la competizione inaugurale del circuito si è disputata, infatti, nel 2006 a Merida, città in cui l’Italia si è guadagnata il podio con Ilario Di Buò ed Elena Tonetta. Successivamente è stata la volta dell’edizione 2015 a Città del Messico durante la quale, caso quasi unico nella storia della manifestazione, non ci sono stati arcieri italiani in gara. Gli azzurri si sono però ampiamente rifatti in occasione del torneo disputato di nuovo nella capitale messicana nel 2017, dove l’Italia ha vinto il titolo con Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e David Pasqualucci, il bronzo a squadre nella categoria arco composto maschile con Sergio Pagni, Federico Pagnoni e Alberto Simonelli e l’argento misto, sempre composto, con Irene Franchini e Pagni.

Tornando alla competizione che si svolgerà a ottobre di quest’anno, il regolamento prevede che siano i migliori 32 arcieri della stagione a qualificarsi per la finalissima, otto in ciascuna delle quattro modalità di competizione: ricurvo e composto, sia maschile che femminile. A raggiungere la finale di Tlaxcala saranno i vincitori dell’oro in una delle quattro tappe del circuito: Antalya (Turchia), Gwangju (Corea), Parigi (Francia) e Medellín (Colombia), che si disputeranno tra aprile e luglio. Ci sono anche posti disponibili per gli atleti che, grazie ai piazzamenti ottenuti nelle varie tappe, riusciranno ad accumulare i punti di classifica necessari per entrare nel novero dei migliori otto. Come da regolamento, agli arcieri del Paese ospitante, in questo caso il Messico, è garantito un rappresentante in ciascuna delle quattro competizioni previste dal programma.

Questa edizione della Coppa del Mondo vanta il montepremi più sostanzioso nella storia: verranno messi in palio nel complesso oltre 320.000 franchi svizzeri, più di 200.000 solo per la finale di Tlaxcala. I quattro campioni dell’appuntamento di ottobre si porteranno a casa 28.000 franchi ciascuno.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico