Italia, Mancini resta alla nazionale

Italia, Mancini resta alla nazionale

Ore 10.32 – Roberto Mancini è orientato a rimanere al timone della nazionale azzurra. «Ho parlato in questi giorni con il presidente Gravina, siamo allineati su tutto», ha spiegato in una conferenza stampa a Coverciano, «ne riparleremo poi con calma, vedremo cosa migliorare». Quanto alla sua conferma, il tecnico marchigiano ha spiegato di voler prima attendere la partita con la Turchia (domani alle 12.45, ora del Messico centrale).

Mancini ha spiegato che la partita con la Turchia è importante perché dopo l’esclusione dai mondiali «bisogna ripartire, ricordando che ci saranno poi in futuro anche gare importanti».

«I ragazzi in questi anni hanno meritato tanto», ha insistito Mancini, «non è stato solo un Europeo, ma un tragitto lungo tre anni con una serie di partite senza sconfitte e va dato merito a loro. Ci sono qui calciatori speciali, è stato creato un gruppo speciale: non solo nel gruppo squadra, ma anche tutto ciò che c’è intorno».

«Guardiamo al Campionato europeo che ci sarà fra due anni. Cercheremo di qualificarci per vincere». È questo l’orizzonte tracciato dal ct azzurro.

In chiusura della conferenza stampa, Mancini ha pronunciato la frase che toglie ogni dubbio sulle sue intenzioni: «Mi sento di restare perché sono ancora a giovane: volevo vincere un Europeo e un Mondiale, quindi per il Mondiale dovrò aspettare un attimo. Mi piace questo lavoro e con i ragazzi voglio riorganizzare qualcosa di importante. A parte la delusione, il resto va avanti».

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico