L’uragano Agatha si rafforza verso il Messico, atteso oggi in categoria 3

Ore 04.06 – La stagione delle tempeste nel Pacifico orientale 2022 è in corso con l’uragano Agatha che si sta rapidamente intensificando per via della rapida convezione che si è sviluppata. La gradiente del vento in calo e le acque più calde della norma contribuiranno a potenziare il fenomeno.

Agatha raggiungerà il Messico nella giornata di lunedì nella parte sud-orientale dello Stato di Oaxaca, con venti forti e piogge torrenziali. Non si esclude che possa raggiungere la categoria 3. Non ci sarebbero casi di uragani maggiori in questa zona del Messico fino a questo momento e tutte le tempeste che hanno raggiuntpo le coste del Paese sono state più a nord-ovest e in settembre-ottobre. Sono pochi (6) i casi finora registrati di uragani di categoria 3 o superiori in maggio sul Pacifico orientale. Agatha sarà probabilmente uno tra i più forti nel corso del mese di maggio. Inondazioni e smottamenti saranno altresì possibili nel momento in cui il ciclone si sposterà nell’entroterra. Anche Guatemala, El Salvador e Belize potrebbero vedere precipitazioni significative.

Agatha dovrebbe raggiungere la costa lunedì pomeriggio con venti da 178 a 208 chilometri orari.

Secondo le simulazioni numeriche, i suoi resti dovrebbero approdare sul Golfo del Messico nel corso della settimana. Per mantenere il suo nome sul lato Atlantico, Agatha dovrebbe mantenere lo stato di depressione tropicale o tempesta tropicale, uno scenario allo stato attuale improbabile e mai avvenuto. Nel 2006 Otto mantenne invece il suo nome passando dall’Atlantico al Pacifico. Appare possibile che i resti di Agatha possano essere riqualificati in un’ampia area di bassa pressione. Negli ultimi sette anni la stagione degli uragani atlantici è iniziata prima del 1° giugno.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico