ITA Airways, prevale l’offerta di Msc-Lufthansa

ITA Airways, prevale l’offerta di Msc-Lufthansa

Ore 05.41 – Stando a quanto hanno spiegato fonti del ministero dell’Economia al Corriere della Sera, la proposta di Msc —fondata da Gianluigi Aponte a Napoli nel 1970— e Lufthansa è quella che offre migliori prospettive economiche, strategiche e sociali a Ita Airways e all’Italia rispetto all’alternativa inviata dal fondo statunitense Certares. Per questo, anche se restano alcuni aspetti da concordare, si può procedere con l’avvio delle trattative in esclusiva per la cessione della quota di maggioranza della compagnia aerea tricolore. È questa la sintesi della comunicazione che il ministero ha inviato a Palazzo Chigi lo scorso venerdì pomeriggio sulla base delle valutazioni tecniche dei consulenti Equita e Gianni & Origoni.

Si aspetta a questo punto l’annuncio ufficiale, che potrebbe arrivare in qualsiasi istante a partire da oggi, martedì 12 luglio.

La banca di investimento Equita e lo studio legale Gianni & Origoni —ingaggiati dal ministero dell’Economia che oggi è azionista unico di Ita e guida la procedura di trasferimento di proprietà— hanno valutato diversi aspetti delle offerte: la proposta economica delle due cordate (quella di Msc-Lufthansa risulta superiore di circa 200 milioni di euro), il piano industriale, le sinergie commerciali e internazionali, gli sviluppi sul fronte occupazionale nei prossimi cinque anni, i progetti sul cargo e le dinamiche legate alla connettività intercontinentale con uno sguardo al segmento turistico.

Nelle prossime settimane —tra la firma e la chiusura dell’operazione— si dovrà trovare un accordo su alcuni aspetti, a partire dalla futura gestione della compagnia tricolore, uno degli elementi contenuti nelle offerte depositate il 5 luglio. Il nuovo Consiglio di amministrazione dovrebbe contare cinque membri, nessuno indipendente, in rappresentanza degli azionisti. Considerando che si ragiona sullo schema 60% per Msc, 20% per Lufthansa e 20% per il ministero dell’Economia, il board dovrebbe vedere tre esponenti per Msc, uno per i tedeschi e uno per il ministero.

Patronato ITAL Messico