Lo storico italiano Alessandro Barbero alla FIL di Città del Messico

Lo storico italiano Alessandro Barbero alla FIL di Città del Messico

Ore 17.10 – Lo storico italiano Alessandro Barbero parteciperà alla XXII Fiera Internazionale del Libro di Città del Messico (http://www.filzocalo.cdmx.gob.mx/) che si svolgerà dal 7 al 16 ottobre con il titolo América Latina a la vanguardia.

Barbero —docente universitario, scrittore, superstar del web con centinaia di migliaia di visualizzazioni su YouTube e Spotify per le sue lezioni— ha spiegato: «Mi ha invitato il mio caro amico Paco Ignacio Taibo II, un altro grande appassionato della storia raccontata alla gente per farla ragionare».

Parteciperà sabato 8 ottobre alle ore 18 alla tavola rotonda Historia Narrativa, proprio con Taibo e Alfonso Mateo-Sagasta, ed alle 18:30, accompagnato da Federico Mastrogiovanni, presenterà il libro Benedette guerre: Crociate e jihad.

In quest’opera l’autore tocca i nodi fondamentali della scelta cristiana di liberare il Santo Sepolcro e dell’incontro/scontro che ne seguì fra il mondo occidentale e quello islamico.

Le Crociate furono l’avventura di quei cristiani che accettarono l’appello del papa, sentendone il fascino, e si misero in gioco, facendo cose che oggi ci sembrano assai discutibili e che invece a loro sembravano sacrosante. Il fatto è che i musulmani non rimasero inerti quando un’orda di barbari sanguinari venuti da chissà dove, per di più miscredenti, entrò in terra islamica seminando distruzione. Le Crociate, raccontate in modo diretto e brillante da Barbero, sono tremende esplosioni di violenza, forma sui generis di pellegrinaggio, valvola di sfogo per un’Europa sovraffollata, ma furono anche il momento in cui due mondi rivali, che non sapevano di avere profonde radici comuni, si incontrarono e si descrissero a vicenda.

Patronato ITAL Messico