Viscuso: «Primo concerto pianistico di musica classica a Puerto Escondido»

Viscuso: «Primo concerto pianistico di musica classica a Puerto Escondido»

Ore 12.57 – Lo scultore e promotore culturale italiano Emanuele Viscuso, che ha «deciso di fare del Messico la sua terza patria, dopo l’Italia e gli Stati Uniti», come ha raccontato a Puntodincontro, ha organizzato il «primo concerto pianistico di musica classica della storia di Puerto Escondido. Un evento memorabile per il semplice motivo che in città era finora mancato un piano a coda ben tenuto e perfettamente accordato» —ha aggiunto—, lacuna colmata dall’artista residente da sette anni in questa località messicana sulla costa dello Stato di Oaxaca, dove sta creando un resort turistico già funzionante e un museo d’arte contemporanea in allestimento.

Il concerto si terrà a Villa Viscuso Six Edens.

La pianista scelta per l’occasione è Walkiria Izaguirre, venezuelana di nascita, ma austriaca per studi e scelta di vita. Izaguirre vive a Vienna ed ha vinto recentemente il primo premio al concorso pianistico internazionale Grand Prize Virtuoso Vienna 2022 e al Grand Prize Virtuoso Rome 2021.

Ha iniziato la sua educazione musicale in giovane età a Caracas, in Venezuela, ma nel 2010 ha deciso di continuare gli studi al Prayner Conservatory of Music and Dramatic Arts di Vienna, Austria con Joo Ann Koh, ottenendo il Diploma Artistico nel 2018. Successivamente ha frequentato l’Accademia Internazionale Aquiles Delle Vigne a Coimbra, in Portogallo. Ha tenuto corsi di perfezionamento con Ferhan Önder a Salisburgo (2010), Eduardus Halim (ultimo allievo di Vladimir Horowitz) a New York (2014), Aquiles Delle Vigne, Dmitri Bashkirov ad Aquisgrana (2018) e Marilyn Engle (2019) a Coimbra.

Nel 2013 ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale per Giovani Talenti in Ecuador. Nello stesso anno è stata invitata a partecipare al festival Jóvenes Pianistas del Estado Aragua in Venezuela. Walkiria si è esibita come solista in molte città del Venezuela, Cile, Austria, Estonia, Germania, Spagna, Italia e Olanda. Ha anche suonato in diversi formati di musica da camera come l’Amadeus Quintet (Venezuela), con l’Aligatissimo Ensemble (Giappone-Austria) e in duo con Martin Lehnfe ld (Wiener Symphoniker).

Nel 2016 è stata invitata ad esibirsi come solista con la Vienna International Orchestra sotto la direzione del Maestro Robert Lehrbaumer al festival Geras Klingt a Geras, in Austria. Nel 2017 è stata selezionata per esibirsi all’Alion Baltic International Music Festival a Tallinn, in Estonia. Nel 2018 ha partecipato al rinomato festival pianistico Clavicologne ad Aquisgrana, in Germania. Nel 2019 è stata invitata ad esibirsi al Palacio Rioja e anche a eseguire un concerto interattivo per la Fundación Padre Kepa Bilbao Laca a Viña Del Mar, in Cile. Nello stesso anno Walkiria ha partecipato al World Piano Meeting Festival a Coimbra, in Portogallo. Nel 2020 ha firmato un contratto in esclusiva con la rinomata etichetta austriaca Gramola Records, che ha prodotto il suo album di debutto di sonate di Beethoven.

I progetti della stagione 2022-2023 includono recital di musica da camera in diversi formati e recital da solista in Austria, Venezuela, Italia, Turchia, Stati Uniti, Germania, Lituania, Romania e Spagna, come il suo debutto con l’Orchestra Sinfonica Venezuelana e l’Orchestra Sinfonica Aragua in Venezuela.

Il suo ultimo concerto prima di questo a Puerto Escondido si è tenuto al Museo José Cuevas di Città del Messico.

Patronato ITAL Messico