Mondiale 2026: cosa sappiamo già della formula del nuovo torneo

Mondiale 2026: cosa sappiamo già della formula del nuovo torneo

Ore 16.55 – Il prossimo mondiale, il 23° organizzato dalla Fifa, sarà l’edizione delle novità nelle intenzioni della federazione, a cominciare dai Paesi ospitanti, che per la prima volta saranno 3, fino al numero di partecipanti, che aumenta a 48 squadre dopo vent’anni di formula fissa a 32 partecipanti.

Sarà senza dubbio un’edizione molto attesa e un articolo di Matteo Mancin pubblicato dalla società inglese Betfair ce ne fornisce alcune particolarità.

Mondiali 2026: Paesi ospitanti e stadi

Il Mondiale di calcio 2026 si svolgerà in Messico, negli Stati Uniti e in Canada.

Saranno utilizzati un totale di sedici stadi, di cui tre in Messico, tre in Canada e dieci negli Stati Uniti e la FIFA ha appena annunciato che gli interessati ad acquistare i biglietti per questa storica Coppa del Mondo possono registrarsi per ottenere informazioni di prima mano al riguardo.

Ecco la lista completa delle città e degli stadi che ospiteranno le partite:

Messico:

  • Estadio Azteca, Città del Messico
  • Estadio BBVA Bancomer, Monterrey
  • Estadio Akron, Guadalajara

Canada:

  • BMO Field, Toronto
  • BC Palace, Vancouver

Stati Uniti:

  • MetLife Stadium, East Rutherford, New Jersey
  • Arrowhead Stadium, Kansas City, Missouri
  • AT&T Stadium, Arlington, Texas
  • NRG Stadium, Houston, Texas
  • Mercedes-Benz Stadium, Atlanta, Georgia
  • Gillette Stadium, Foxborough, Massachusetts
  • FedExField, Landover, Maryland
  • Levi’s Stadium, Santa Clara, California
  • University of Phoenix Stadium, Glendale, Arizona
  • Rose Bowl, Pasadena, California
  • Hard Rock Stadium, Miami Gardens, Florida

Non sono stati ancora definiti gli stadi dove si giocheranno le semifinali e la finale. In un primo momento si pensava che la finale potesse essere disputata allo stadio Azteca di Città del Messico, ma prende sempre più quota una soluzione che prevede semifinali e finale negli Stati Uniti, per evitare problemi sotto il profilo logistico.

Le date del prossimo Mondiale

Non sono ancora state pubblicate le date ufficiali, ma sappiamo che la scelta è stata quella di tornare allo svolgimento estivo, per cui si inizierà a giugno e si terminerà a luglio del 2026.

La formula del Mondiale 2026

L’allargamento delle squadre da 32 a 48 comporta una modifica sostanziale della formula del torneo.

Sul tavolo della Fifa ci sono 3 ipotesi che verranno vagliate, cercando di mettere assieme le esigenze economiche (maggior numero di partite) e quelle tecniche per presentare un prodotto con alte potenzialità spettacolari.

Ipotesi n°1: Un primo turno da intendersi come una sorta di fase preliminare, in cui si passerebbe dalle 48 partecipanti alle canoniche 32 per poi proseguire come sempre con 8 gironi da 4 squadre, e fase a eliminazione diretta dagli ottavi fino alla finalissima.

Ipotesi n°2: Creazione di 16 gironi da tre squadre con le prime due qualificate per poi passare subito alla fase a eliminazione diretta a partire dai sedicesimi di finale fino alla finalissima. Questa al momento è l’ipotesi che si fa più strada perché aumenterebbe il numero di partite (da 64 a 80), ma manterrebbe lo stesso numero di gare per le squadre che dovessero arrivare alle semifinali (7 partite, in pratica l’ultima gara dei gironi verrebbe sostituita dal primo turno a eliminazione diretta).

Ipotesi n°3: Creazione di 12 gironi da 4 squadre con le prime due qualificate e le 8 migliori seconde che passerebbero alla fase a eliminazione diretta con partenza dai sedicesimi di finale fino alla finalissima.

Ognuna delle tre formule sta incontrando obiezioni più o meno fondate che si stanno analizzando nell’ambito della preoccupazione della Fifa per mantenere alto l’interesse di tutte le gare.

Come cambiano le qualificate per i Mondiali 2026

L’apertura a ulteriori 16 squadre cambia anche le cose in sede di qualificazione al torneo. Vediamo come varia la quota di partecipanti per ogni confederazione.

La proposta prevede un mini-torneo di qualificazione, una sorta di playoff interconfederale tra tutte le associazioni continentali, esclusa la UEFA che è quella con il numero più alto di qualificate.

La nuova ripartizione di qualificate per il mondiale 2026 sarà quindi la seguente:

ConfederazioneQualificate 2022Qualificate 2026Variazione
UEFA (Europa)1316+3
CAF (Africa)59+4
CONCACAF (America settentrionale e centrale)36+3
CONMEBOL (Sudamerica)46+2
OFC (Oceania)01+1
Playoff interconfederale220



Patronato ITAL Messico