A Città del Messico una replica certificata del David di Michelangelo

A Città del Messico una replica certificata del David di Michelangelo

Ore 13.49 – Una replica del David di Michelangelo Buonarroti —certificata dalla Galleria dell’Accademia, dove è conservato l’originale— è giunta pochi giorni fa al Museo Soumaya di Città del Messico per essere esposta in modo permanente.

Attraverso i social, Arturo Elias Ayub —direttore della Fondazione Telmex— ha annunciato l’arrivo della scultura prodotta da creatori fiorentini dalla Galleria Bazzanti, un «laboratorio di artigianato artistico» attivo dal 1822.

La Galleria Pietro Bazzanti e Figlio, oltre che per i clienti privati internazionali, è nota per aver fornito sculture ed aver progettato e realizzato decori e arredamenti per importanti luoghi e strutture in tutto il mondo, dai restauri di alcune sale del Cremlino a Mosca, al palazzo dell’ONU a Ginevra, alle forniture dei grandi alberghi tra i quali il Caesars Palace e il Bellagio a Las Vegas e il Four Seasons a Firenze.

Il David originale —databile tra il 1501 e l’inizio del 1504 e largamente considerato un capolavoro della scultura mondiale— è uno degli emblemi del Rinascimento, nonché simbolo di Firenze e dell’Italia all’estero. L’opera, che ritrae l’eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, fu collocata originariamente in Piazza della Signoria, come emblema della Repubblica fiorentina, vigile e vittoriosa contro i nemici.

Da sempre considerato l’ideale di bellezza maschile nell’arte, così come la Venere di Sandro Botticelli è considerata il canone di bellezza femminile, alcuni ritengono che il David sia l’oggetto artistico più bello mai creato dall’uomo.

In una trasmissione in diretta Alfonso Miranda, direttore del Museo, ha sottolineato che la replica è stata realizzata utilizzando marmo di Carrara, lo stesso utilizzato dal Buonarroti.

La scultura ha le stesse dimensioni dell’originale, con un altezza di 5,17 metri e un peso di sei tonnellate.

La replica del David può essere vista al Museo Soumaya dal lunedì alla domenica dalle 10:30 alle 18:30. L’ingresso è gratuito.

Patronato ITAL Messico