Nasce Ita Airways, la nuova compagnia di bandiera italiana

Ore 10.50 – La nuova compagnia aerea di bandiera italiana si chiamerà Ita Airways.

La notizia è arrivata durante la conferenza stampa di presentazione. Cambiano anche il colore della fusoliera, che sarà azzurra. Nelle prossime settimane gli aerei voleranno ancora con la livrea classica di Alitalia, ma quando arriveranno i nuovi jet — ordinati da Airbus — avranno sulla coda una fascetta tricolore.

Che fine farà il marchio storico “Alitalia”? Finirà nei cassetti degli uffici della nuova società, che ha pagato 90 milioni di euro, assieme al sito web alitalia.com, non per rilanciarlo, ma per non farlo cadere nelle mani dei rivali. Il nuovo sito sarà ita-airways.com.

«Si chiamerà Ita Airways la compagnia di bandiera», ha annunciato l’amministratore delegato di Ita Fabio Lazzerini. «Da oggi il nome dell’azienda è questo. È un nome che guarda avanti, guarda al futuro». Cosa resta del vecchio marchio? «Abbiamo voluto mantenere i colori, verde e rosso sono gli stessi di Alitalia, e l’acquisto del marchio di ieri rispecchia questa logica: non disperdere un valore».

Ita Airways ha creato anche un programma fedeltà non potendo ereditare MilleMiglia da Alitalia. «Abbiamo creato un nuovo programma fedeltà che si chiama “Volare”», ha annunciato Emiliana Limosani, chief commercial officer di Ita Airways, che ha anche spiegato che sarà possibile trasferire le miglia dai programmi di altre compagnie aeree di linea, fin da subito e che ci saranno quattro categorie: «Smart», «Plus», «Premium» ed «Executive». «Ita Airways vuole essere la compagnia aerea italiana nel mondo e dobbiamo meritarcelo. I clienti diranno se ce lo siamo meritati o meno», ha aggiunto Giovanni Perosino, chief marketing officer.

La livrea dei velivoli sarà tutta azzurra, con il logo Ita Airways in bianco, ali bianche e il tricolore sulla coda. «Vogliamo qualcosa che ci rappresenti con onore nel mondo», ha spiegato Perosino. «Vedete un azzurro, vedete un tricolore, vedete un logo che sarà in oro bianco. Tutto questo sarà tradotto in tutto quello che faremo. Questo aereo ancora non esiste, esisterà a brevissimo, nei prossimi mesi, non appena l’avremo declinato in tutto, negli aerei, nelle divise».