Pandemia: in Italia depressione aumentata di tre volte, ma il Messico è al primo posto

Ore 11.28 – Il Covid-19 ha avuto «un impatto significativo e negativo sulla salute mentale. In Italia, la prevalenza dei sintomi di depressione è aumentata di tre volte, al 17,3%, a inizio 2020, rispetto all’anno precedente», mentre in Messico «l’incidenza è stata nove volte superiore». È quanto afferma l’Ocse nel rapporto Health at a Glance 2021 pubblicato oggi.

Inoltre, sottolinea l’Ocse, «la prevalenza di disturbi d’ansia e depressivi è più che raddoppiata in gran parte dei Paesi che hanno raccolto i dati su questa tematica, in primo luogo Messico, Regno Unito e Stati Uniti».

Le cifre della vaccinazione

In base ai dati corrispondenti al 1° novembre, il Messico ha registrato il terzo tasso di vaccinazione più basso contro il Covid-19 dei 37 Paesi dell’OCSE, in calo dal sesto più basso all’inizio di luglio. Alla stessa data, meno della metà (47%) della popolazione messicana era stata completamente vaccinata contro il COVID-19, rispetto al 65% in media dell’OCSE. In contrasto, in Italia, risulta completamente vaccinato il 71% della popolazione.

Necessario aumentare la resilienza dei sistemi sanitari

La pandemia, prosegue il rapporto, dimostra «la necessità di rendere i sistemi sanitari più resilienti». Per questo, commenta l’Ocse, «è importante consacrare mezzi supplementari, nei prossimi anni, per il miglioramento delle cure primarie e della prevenzione, come anche il rafforzamento della resilienza e della preparazione dei sistemi sanitari». Il Covid-19, precisa l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, ha contribuito ad innalzare del 16% il numero atteso di decessi nel 2020 e nel primo semestre 2021 nell’insieme dei Paesi che fanno parte dell’organizzazione. Allo stesso tempo, l’aspettativa di vita è scesa in 24 Paesi su 30, Italia inclusa.

La pubblicazione Health at a Glance 2021, insieme alle note su Australia, Austria, Cile, Colombia, Costa Rica, Francia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Spagna, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti, è disponibile qui: https://www.oecd.org/health/health-at-a-glance/