Premiate a Roma due ricette “fusion” italo-messicane

concorsoxitomatlpomodoro2021

Ore 06.54 – L’Ambasciata del Messico in Italia ha ospitato a Roma un evento speciale in occasione della Giornata Nazionale della Gastronomia messicana, che si celebra ogni anno il 16 novembre, data in cui, nel 2010, l’Unesco ha dichiarato il modello dello Stato di Michoacán della cucina tradizionale di questo Paese Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

A caratterizzare l’appuntamento, presieduto dall’ambasciatore del Messico in Italia, Carlos García de Alba, le premiazioni relative a tre concorsi.

Il primo, la XXV edizione del certame mondiale di disegno infantile, ha visto trionfare in Europa Ana Roberta Barrón Trejo, ragazza quattordicenne di origini messicane oggi residente a Firenze, e Isabel Crochi Cuevas (10 anni), di Novara.

Il secondo concorso, basato sulla realizzazione di altari dedicati ai defunti, è stato invece vinto da un gruppo di messicani di Segusino, in provincia di Treviso, guidati da Fernanda Cielo Merlo. Violeta Paulina Carvajal Ávila ha fatto parte della squadra veneta e l’ha rappresentata per l’occasione.

Giunta in italia nel 2012 e grande appassionata di cucina, Carvajal Ávila —nata a Patzcuaro— ha poi ottenuto il primo posto anche nella seconda edizione del concorso gastronomico “Xitomatl-Pomodoro. Un omaggio del Messico al Mondo”, vincendo nella categoria dilettanti con un piatto semplice e antico: polenta e formaggio, alimento base della cucina dell’Italia nord-orientale all’epoca della migrazione veneta in Messico.

La polenta di questa ricetta è stata preparata utilizzando la tecnica messicana del “tamal”, avvolta nelle foglie della pannocchia di mais e cotta al vapore.

L’altro vincitore del concorso gastronomico, nella categoria professionisti, è stato Nicolò Bucci, emiliano e fin da adolescente molto attratto dalle prelibatezze messicane. Nell’ambito della ricetta “La mia tierra”, la sua Lasagna-Mex —a base di ritagli di tortillas, conservati per evitare lo spreco— ha convinto in pieno Monica Patiño, Daniele Guidantoni, Mirko Iemma e Rodrigo Zepeda, chef e membri della giuria rappresentata durante la cerimonia di premiazione dall’imprenditrice gastronomica Diana Beltrán.

Al termine della consegna dei premi, la serata è proseguita con una degustazione che ha offerto l’opportunità ai presenti di assaggiare anche le ricette vincitrici del concorso.