Settimana del cinema italiano a Città del Messico

Ore 03.09 – Al via oggi presso la Cineteca Nazionale del Messico, situata nella capitale del Paese, il ciclo “Settimana del cinema italiano” che prevede la proiezione di 10 film di registi del Bel Paese originariamente usciti tra il 2013 e il 2021.

La Cineteca ha aperto i battenti il ​​17 gennaio 1974 e da allora conserva la memoria cinematografica e promuove la cultura.

Dal 1977 è membro attivo della FIAF (Federazione Internazionale degli Archivi del Cinema), associazione fondata a Parigi nel 1938 a cui appartengono più di 150 istituzioni di 77 Paesi dedite alla conservazione e alla diffusione del patrimonio cinematografico mondiale.

Dopo un incendio nel marzo 1982 nella sede originale situata negli Estudios Churubusco, le nuove strutture furono inaugurate il 27 gennaio 1984 nella Plaza de los Compositores al numero 389 di Avenida México-Coyoacán a Città del Messico.

Nel 1994 furono aggiunte cinque volte per ospitare materiale cinematografico e iconografico e nel 2011 le strutture sono state modernizzate e ampliate.

Attualmente dispone di dieci sale, un forum all’aperto, una videoteca digitale, un centro di documentazione, una galleria espositiva e un laboratorio di restauro digitale.

Il programma della Settimana del cinema italiano è il seguente:

È stata la mano di Dio (2021, 130 min.)

Regia: Paolo Sorrentino

Nella turbolenta Napoli degli anni Ottanta, Fabietto Schisa è un adolescente la cui vita e la sua eccentrica famiglia sono improvvisamente sconvolte da due eventi: da un lato, l’arrivo della leggenda del calcio Diego Armando Maradona e, dall’altro, un incidente che segnerà il futuro del giovane. Il regista Paolo Sorrentino torna nella città in cui è nato per raccontare la sua storia più personale: un’autobiografia sul destino, la famiglia, lo sport, il cinema, l’amore e le perdite.

giovedì 16 dicembre 2021
SALA 2: 17:15

Che strano chiamarsi Federico (2013, 93 min.)

Regia: Ettore Scola

Un ritratto emozionante e visionario dei primi passi professionali del maestro regista Federico Fellini, sulla base dei ricordi e dei sentimenti del suo grande amico, il regista Ettore Scola, che descrive questo lungometraggio come «un piccolo ritratto di un grande personaggio».

giovedì 16 dicembre 2021
SALA 9: 20:30

I predatori (2020, 109 min.)

Regia: Pietro Castellitto

Un banale incidente mette in rotta di collisione due famiglie: i Pavone e i Vismara. Borghese e intellettuale la prima, proletaria e fascista la seconda. La follia di un uomo di venticinque anni porta a una resa dei conti.

giovedì 16 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

domenica 19 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

Noi e la Giulia (2015, 115 min.)

Regia: Edoardo Leo

Diego, Fausto e Claudio sono tre uomini insoddisfatti che, dopo essersi casualmente incontrati per acquistare un casale in campagna, decidono di rimetterlo a nuovo ed aprire un agriturismo e si trovano a scontrarsi con un camorrista che viene a chiedere loro il pizzo. Gli uomini reagiscono ai continui tentativi con tutte le loro forze.

martedì 21 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

mercoledì 22 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

Il campione (2019, 105 min.)

Regia: Leonardo D’Agostini

Christian, giocatore di calcio estremamente talentuoso, è un personaggio ingestibile dal punto di vista disciplinare. Il presidente della sua squadra decide di assegnargli un tutore personale, per aiutarlo a controllare la rabbia.

lunedì 20 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

giovedì 23 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

Le sorelle Macaluso (2020, 89 min.)

Regia: Emma Dante

Le sorelle Maria, Pinuccia, Lia, Katia e Antonella Macaluso vivono, senza i genitori, in un appartamento all’ultimo piano di una palazzina nella periferia di Palermo. Le loro sono vite precarie, eppure piene di sogni e aspirazioni.

venerdì 17 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

domenica 19 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

Non odiare (2020, 96 min.)

Regia Mauro Mancini

Simone è uno stimato chirurgo di origine ebraica, che conduce una vita tranquilla a Trieste. Un giorno, si trova a soccorrere per strada un uomo, ma una volta scoperta sul petto di quest’ultimo tatuata una svastica, decide di non prestargli soccorso.

venerdì 17 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

sabato 18 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

Padrenostro (2020, 120 min.)

Regia: Claudio Noce

Roma, 1976. Il giovane Valerio e sua madre assistono impotenti all’attentato ai danni del padre, mosso da un’organizzazione terroristica. Il ragazzo, sconvolto, fa amicizia con l’enigmatico Christian, suo coetaneo.

martedì 21 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

mercoledì 22 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

Cosa sarà (2020, 101 min.)

Regia: Francesco Bruni

La vita di Bruno Salvati è in una fase di stallo. I suoi film non hanno mai avuto successo, sua moglie Anna sembra già avere un altro. Un giorno, Bruno scopre di avere una forma di leucemia.

lunedì 20 dicembre 2021
SALA 3: 16:00

giovedì 23 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

Io sono Tempesta (2018, 102 min.)

Regia: Daniele Luchetti

Numa Tempesta è un uomo d’affari capace di tutto pur di concludere un affare, ivi incluso infrangere la legge. Arrestato dalla polizia, l’uomo viene condannato a un anno di arresti domiciliari. Con uno stile acclamato per l’uso della satira nell’affrontare i cambiamenti politici e le crisi generazionali, l’attore e regista Daniele Luchetti analizza temi come il capitalismo schizofrenico e gli squilibri sociali.

giovedì 16 dicembre 2021
SALA 3: 21:00

sabato 18 dicembre 2021
SALA 3: 18:30

Patronato ITAL Messico