Putin lancia l’operazione militare in Ucraina

Putin lancia l'operazione militare in Ucraina

Ore 23.42 – Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l’operazione militare in Ucraina mentre il Consiglio di sicurezza dell’Onu era in corso e aveva da poco finito di parlare l’ambasciatrice americana.

Alle 4, ora italiana (le 21 nel Messico centrale), in collegamento con la tv di Stato per annunciare un piano speciale per «smilitarizzare» e la «denazificazione» dell’Ucraina.

«Ho preso la decisione di un’operazione militare», ha annunciato il presidente russo.

«L’operazione militare russa mira a proteggere le persone e le circostanze richiedono un’azione decisiva dalla Russia», ha aggiunto.

Subito dopo sono state sentite le prime esplosioni a Kiev e nelle altre città. L’esercito iniziava a invadere l’Ucraina con truppe anfibie a Odessa.

Ha lanciato poi un messaggio a chiunque avesse intenzione «di interferire nelle operazioni». «Reagiremo», ha detto.

Non ha mai pronunciato la parola guerra, né invasione, e ha ribadito in tv che «non si tratta di una occupazione».

E poi un attacco frontale alla Nato perché «un’ulteriore espansione e il suo uso del territorio dell’Ucraina sono inaccettabili» e perché «il suo comportamento è immorale».

Un discorso aggressivo che ha ricordato quello fatto alla nazione solo due giorni fa, in cui Putin tra l’altro ha invitato i soldati ucraini a deporre le armi mentre dava l’ordine al proprio esercito di attaccare.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico