Oggi il secondo round di colloqui per cercare la tregua

Oggi il secondo round di colloqui per cercare la tregua

Ore 00.57 – L’esercito ucraino ha reso noto che truppe aviotrasportate russe sono atterrate a Kharkiv, nella zona orientale del Paese, seconda città per popolazione dopo la capitale Kiev.

È previsto oggi il secondo round di colloqui per cercare la tregua. L’agenzia russa Tass riporta che l’incontro dovrebbe tenersi in territorio bielorusso, nell’area occidentale di Bialowieza Forest.

Ieri le forze armate russe hanno colpito la torre della Tv di Kiev. Il raid ha provocato almeno 5 vittime, secondo le autorità ucraine. L’esercito russo poche ore prima aveva invitato tutti i cittadini della regione di Kiev che abitano vicino a ripetitori di telecomunicazioni a lasciare le loro case.

«La libertà trionferà sempre sulla tirannia», ha affermato il presidente statunitense Joe Biden aprendo il suo primo discorso sullo Stato dell’Unione ieri sera. Vladimir Putin «ha fatto male i calcoli», pensava di invadere senza problemi l’Ucraina, invece si è trovato di «fronte un muro che non si aspettava, quello degli ucraini».

Putin —ha detto ancora Biden— è più isolato che mai nel mondo, «noi siamo uniti» contro la sua guerra «premeditata e non provocata. Ha rigettato gli sforzi diplomatici. Ha pensato che l’Occidente e la Nato non avrebbero risposto. Ha pensato che avrebbe potuto dividerci. Putin si è sbagliato».

Il presidente statunitense ha chiamato Putin «un dittatore». «Americani voglio essere sincero con voi, come vi ho sempre promesso. Un dittatore russo» sta invadendo un Paese straniero e pagherà un prezzo alto per questo. «Nelle battaglie contro le autocrazie, le democrazie sono unite».

Biden ha inoltre annunciato la chiusura dello spazio aereo degli Usa alle compagnie russe: «Ci uniamo al resto del mondo nel chiudere lo spazio aereo americano ai voli russi», ha detto tra gli applausi (ANSA).

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico