Visa e Mastercard sospendono le operazioni in Russia

Visa e Mastercard sospendono le operazioni in Russia

Ore 18.20 – Visa e Mastercard sospenderanno le operazioni in Russia: lo riferiscono i comunicati delle due società.

In particolare, Visa fa sapere che «nei prossimi giorni», «tutte le transazioni avviate con carte Visa emesse in Russia non funzioneranno più al di fuori del Paese» e «tutte le carte Visa emesse da istituti finanziari al di fuori della Russia non funzioneranno più all’interno della Federazione Russa».

«Siamo obbligati ad agire in seguito all’invasione non provocata dell’Ucraina da parte della Russia e agli eventi inaccettabili a cui abbiamo assistito», ha affermato Al Kelly, presidente e amministratore delegato di Visa.

«Ci rammarichiamo per l’impatto che ciò avrà sui nostri stimati colleghi e sui clienti, partner, commercianti e titolari di carte che serviamo in Russia. Questa guerra e la continua minaccia alla pace e alla stabilità richiedono che rispondiamo in linea con i nostri valori», ha aggiunto Kelly.

Anche Mastercard ha annunciato la sospensione dei suoi servizi in Russia. «Questa misura» —ha sottolineato la società— «implica che le carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dal sistema Mastercard». Inoltre, ha aggiunto la compagnia, «le carte Mastercard emesse al di fuori del Paese non funzioneranno in Russia».

Le decisioni di Visa e Mastercard di bloccare le transazioni in Russia non avranno un impatto sulle carte di pagamento Sberbank. Lo sostiene la stessa banca, secondo quanto riferisce l’agenzia russa Tass. «Tutte le carte dei clienti Sberbank funzioneranno, sarà possibile effettuare transazioni sul territorio della Russia come prelevare contanti, effettuare trasferimenti per numero di carta, pagare sia nei negozi offline che nei negozi online russi», ha spiegato la banca.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico