Lufthansa: «Siamo noi il partner giusto per Ita»

Lufthansa: «Siamo noi il partner giusto per Ita»

Ore 04.56 – «Siamo noi il partner giusto per Ita». Lo ha affermato Carsten Spohr, amministratore delegato della compagnia aerea tedesca Lufthansa. A gennaio la società di navigazione italo-svizzera MSC e l’aerolinea di Colonia hanno inviato al governo italiano una manifestazione d’interesse da 1,2-1,4 miliardi di euro per rilevare la maggioranza di Ita.

Sono già passati tre mesi, ma Spohr è ottimista: «No, non siamo preoccupati. Abbiamo molta fiducia nei confronti del governo italiano sul fatto che l’iter andrà avanti, cosa che è prima di tutto nell’interesse di Ita Airways», precisa il numero uno di Lufthansa, in un’intervista al Corriere della Sera.

E sul fatto che alcuni parlamentari temano che il piano tedesco sia quello di sottrarre i passeggeri al mercato italiano, Spohr ha replicato: «Chiunque avesse dei dubbi dovrebbe dare un’occhiata alla Svizzera, all’Austria o al Belgio. Swiss, Austrian Airlines e Brussels Airlines fanno sì parte del gruppo Lufthansa, ma mantengono i loro marchi, la loro identità locale e servono gli hub dei loro Paesi di origine, compresi i collegamenti a lungo raggio da e verso questi Stati».

L’Italia «è un mercato forte e Roma potrebbe svolgere un ruolo molto importante all’interno di Lufthansa integrando il nostro sistema con un hub meridionale per il gruppo» —ha concluso— «non avremmo investito in Alitalia, ma penso che Alfredo Altavilla abbia fatto un grande lavoro nel creare una Ita che è una copia del modello di business che ci ha visti coinvolti già in Svizzera e Belgio. Per questo siamo interessati a lavorare con loro così come spero loro siano interessati a farlo con noi».

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico