Fiat Pulse testata in Messico prima del suo debutto

Fiat Pulse testata in Messico prima del suo debutto

Ore 11.08 – Il Centro di ricerca, sviluppo e collaudo di ingegneria automobilistica di Stellantis in Messico ha svolto un rigoroso lavoro di messa a punto sulla Fiat Pulse, al fine di conoscere nel dettaglio tutte le caratteristiche tecniche e le dinamiche del prodotto. L’obiettivo è che questo nuovo membro della famiglia Fiat sia preparato alle condizioni climatiche e orografiche della Repubblica messicana.

Il centro, inaugurato nel 2005, si trova nel distretto di Santa Fe di Città del Messico, nella zona ovest della metropoli. Dispone di strutture moderne, che includono aule di formazione, un auditorium, sistemi di comunicazione satellitare e un impianto di raccolta dell’acqua piovana che rifornisce i servizi.

Lo scopo è quello di sviluppare e valutare i prodotti dei vari marchi del gruppo. Qui i veicoli vengono testati per garantire che soddisfino i requisiti governativi, nonché le condizioni d’uso in tutti i tipi di strade e climi. Le sue diverse aree, in cui operano tecnici e ingegneri laureati nelle principali università del Paese, svologono collaudi sui veicoli, prove di laboratorio per la misura delle emissioni contaminanti, controlli di ingegneria dei materiali e metrologia, dinamometri per motori e trasmissioni.

Con questo istituto, Stellantis è all’avanguardia in Messico nei progressi tecnici e nello sviluppo dei prodotti che commercializza, un aspetto che si riflette in una maggiore soddisfazione e fiducia della clientela.

Fiat Pulse dunque si prepara a debuttare nell’unico Paese latino dell’America settentrionale. Il SUV compatto sta ottenendo buoni risultati in Brasile, dove ad aprile è risultato essere il veicolo della sua categoria più venduto in assoluto, con oltre 5 mila immatricolazioni.

Fiat Pulse ha dimensioni compatte. È lunga 410 cm, larga 178 cm e alta 158 cm, con un gradino di 253 cm. L’inedito design presenta soluzioni pensate per un utilizzo anche fuori asfalto, come gli elementi in plastica grezza nella parte inferiore della carrozzeria che si abbinano a un’altezza minima da terra di oltre 22 centimetri.

Gli interni sono caratterizzati da un elevato livello di connettività, grazie al sistema di infotainment basato sulla piattaforma Fiat Connect Me con connettività 4G. Al centro della plancia spicca il touchscreen con diagonale fino a 10,1 pollici, mentre la strumentazione digitale presenta un monitor da 7 pollici tra i due strumenti analogici.

Il listino delle dotazioni comprende connettività wireless con Apple CarPlay e Android Auto, assistenti virtuali Alexa e Google Assistant, ricarica wireless per lo smartphone e prese Usb per le due file di sedili. Passando al vano di carico, Fiat Pulse offre 370 litri di volume.

Finora non sono state annunciate le versioni, specifiche e prezzi che l’auto avrà in Messico, ma nei mercati dove è già presente viene commercializzata con due motori. Il primo è un 4 cilindri da 1,3 litri e 99 cavalli abbinato a un cambio manuale a 5 marce o CVT. La seconda opzione è un motore 3 cilindri turbo da 1,0 litri che offre 120 CV, sebbene sia collegato solo al box CVT.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico