Felli candidato del centrodestra alla Camera in America del Nord e Centrale

Felli candidato del centrodestra alla Camera dei deputati in America del Nord e Centrale

Ore 14.07 – Federico Felli è candidato della coalizione di centrodestra alla Camera dei deputati nella ripartizione America Settentrionale e Centrale.

«Ho 46 anni e sono Abruzzese, di Celano, provincia dell’Aquila», scrive in un comunicato. «Ho iniziato a frequentare il Canada nel 2001» —aggiunge— «dove ho conosciuto mia moglie, italiana e figlia di emigrati negli anni 60, con la quale vivo stabilmente a Toronto».

«Ho lavorato» —continua Felli— «per diversi anni come dirigente di una multinazionale statunitense e recentemente ho intrapreso l’attività imprenditoriale nel settore produttivo-alimentare».

«Sono da sempre attivo in politica, nel 2019 ho formato ii primo gruppo di Lega nel Mondo in Canada, di cui oggi sono coordinatore nazionale».

«Faccio quindi parte di un gruppo di lavoro e, come squadra, ci siamo prefissati l’obiettivo di far intendere chiaramente le esigenze reali dei nostri connazionali residenti all’estero, rappresentandone le istanze nel parlamento Italiano con competenza e fermezza».

Tra le iniziative svolte per la comunità e gli impegni presi, Felli ricorda: «Nel 2020, In piena pandemia abbiamo richiamato l’attenzione del parlamento italiano sui disservizi consolari, con la collaborazione di alcuni deputati del centro destra, abbiamo presentato una interrogazione parlamentare nella quale chiedevamo provvedimenti di urgenza in una situazione di emergenza. La nostra proposta prevedeva nomine di Vice Consoli e decentramento degli uffici, per evitare ritardi e disagi poi verificatisi».

«Nel 2021abbiamo presentato una nuova lista alle elezioni per il rinnovo del Com.It.Es., organismo rappresentativo della comunità italiana, e con grande successo abbiamo eletto consiglieri che stanno offrendo importanti contributi nelle commissioni per la Scuola e Cultura, Made In Italy e Comunicazione.

«Nel 2022 siamo intervenuti con una seconda interrogazione parlamentare sui certificati di validità della patente di guida per gli italiani all’estero, proponendo l’erogazione degli attestati di validità come servizio consolare, frutto di un accordo tra i ministeri competenti, le istituzioni a disposizione dei cittadini».

«Questa è solo una piccola parte del lavoro già iniziato» —spiega Felli— «abbiamo ancora molta strada da percorrere e proposte da avanzare, come accorciare i tempi per la cittadinanza e i passaporti agli italodiscendenti; promuovere la semplificazione fiscale per i residenti all’estero e sollecitare l’istituzione del Ministero per gli italiano nel mondo», conclude.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico