Associazione italiana di assistenza, il presidente Cannizzo: «Sosteneteci»

Associazione italiana di assistenza, il presidente Cannizzo: «Sosteneteci»

Ore 14.41 – Il 24 novembre, durante la cerimonia di premiazione della dodicesima edizione del Premio Italia-Messico, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana, Regina Casalini —presidente onoraria dell’Associazione italiana di assistenza— ha rivolto alcune parole ai presenti in occasione del riconoscimento concesso a questa organizzazione centenaria.

«È un onore essere qui» —ha detto— «invitati dalla Camera di Commercio a ricevere un premio così prestigioso. Questo riconoscimento è per tutti i volontari come noi e per i collaboratori che da più di un secolo hanno reso possibile il perdurare di questa antica istituzione. Un grande grazie anche ai donatori, soci e aziende che hanno creduto nel nostro lavoro, aiutando molte persone nei momenti difficili e migliorando la vita degli altri».

«Grazie all’Ambasciata d’Italia in Messico» —ha proseguito Casalini— «all’Ambasciatore e a tutto il Sistema Italia per essere sempre al nostro fianco, supportandoci continuamente. È un lavoro che facciamo quotidianamente, in silenzio, svolgendo attività a favore di chi si trova per un giorno, o per tutta la vita, in condizioni di vulnerabilità».

«Voglio ricordarvi» —ha aggiunto il Presidente Marco Cannizzo— «che siamo volontari e cito una cifra incredibile: noi, che viviamo di adesioni, donazioni e contributi, abbiamo una media annua di soli 70 soci, tra privati e aziende. In questa sala ci sono 250 persone, italiani o amici dell’Italia. Vi chiedo di sostenerci con un contributo simbolico di 1.200 pesos l’anno per i privati ​​o 5.000 pesos l’anno per le aziende. Questo è il momento giusto per richiedere il vostro supporto, per cui spero che usciate da qui pensando “vogliamo aiutare” e che domani, quando vi sveglierete, ci chiamiate per farlo, invece di lasciarlo tra i buoni propositi non realizzati».

Fin dalla sua fondazione nel 1908, l’Associazione italiana di assistenza (AIA) si dedica al sostegno dei cittadini italiani o dei loro discendenti —indipendentemente dalla loro nazionalità odierna— che si trovano in situazioni di disagio economico o affetti da qualche malattia.

L’AIA è un’Istituzione di Assistenza Privata (IAP) che opera in conformità all’omonima Legge in vigore a Città del Messico. La Junta de Asistencia Privada ne controlla l’operato per garantirne la permanenza e la oculata amministrazione del patrimonio destinato al lavoro sociale. Il Consiglio è composto da 10 membri e due revisori dei conti che con l’Ambasciata eseguono ulteriori controlli per garantire ai Soci la completa trasparenza delle risorse finanziarie.

Asociación Italiana de Asistencia IAP, Av. Mariano Escobedo Ext 491, Int. 401, Col. Polanco V Sección, Miguel Hidalgo, CDMX, C.P. 11560. Tel. +52 55 5511 1647 / +52 55 5208 6162 aia@asociacionitaliana.org

Nella foto la presidente onoraria dell’AIA Regina Casalini e il presidente Marco Cannizzo

Patronato ITAL Messico