Ferie lavorative: il Messico ha riformato la legge

Ferie lavorative: il Messico ha riformato la legge

Ore 19.12 – Lo studio legale Cannizzo, Ortíz y Asociados, S.C. —fondato in Messico più di 40 anni fa— ha pubblicato sul proprio sito web una nota che descrive le recenti modifiche introdotte alle leggi sul lavoro del Paese latinoamericano.

«Il 27 dicembre 2022» —si legge nel testo— «è stato pubblicato sul Diario Oficial de la Federación il decreto in virtù del quale vengono riformati gli articoli 76 e 78 della Legge federale sul lavoro al fine di aumentare il periodo di ferie per i lavoratori».

La soglia minima dei giorni di riposo stabilita dalla normativa non veniva modificata da 52 anni, situazione che aveva collocato il Messico tra le economie che meno favorivano i dipendenti in quest’area.

Tuttavia, anche dopo l’introduzione delle modifiche, il Paese rimane agli ultimi posti mondiali.

La nota dello studio indica che, in virtù della riforma, il periodi di ferie per i lavoratori saranno i seguenti:

Anni di lavoro compiuti Giorni di ferie
1 12
2 14
3 16
4 18
5 20
10 22
15 24
20 26
25 28
30 30
35 32

«Così» —continua il testo— «e in virtù della nuova formulazione dell’articolo 78, il periodo di ferie del lavoratore può essere ripartito nei modi e nei tempi da lui richiesti».

«Infine, è importante considerare che la riforma in questione (i) è entrata in vigore il 1° gennaio 2023; e (ii) è applicabile ai contratti di lavoro individuali o collettivi in ​​vigore alla data della sua entrata in vigore, purché più favorevoli ai diritti del lavoratore», conclude la nota.

Per maggiori informazioni in merito, in particolare sulle modalità con cui dovrà essere effettuato il passaggio dagli attuali giorni di ferie ai nuovi periodi previsti dalla legge, gli interessati possono rivolgersi a Mauricio Moreno-Rey (52) 5552795995 mmoreno@cannizzo.com.mx , Anahí Serrano (52) 5552795980 aserrano@cannizzo.com.mx o Enrique Acevedo (52) 5541666408 eacevedo@cannizzo.com.mx

Patronato ITAL Messico