Messico 4° nelle candidature per il progetto Casa a 1 euro in Sicilia

Ore 17.34 – Una famiglia di “nomadi digitali” soggiornerà per un anno gratis in Sicilia grazie al progetto della Casa a 1 euro e ad Airbnb.

Tra meno di una settimana, infatti, il comune di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, avrà cinque nuovi concittadini: Eva, Mathieu, Iban, Jeanne e Pierre.

Sono loro i componenti della famiglia francese, originaria della provincia di Bordeaux, selezionata tra quasi 100mila candidature.

Lanciato lo scorso gennaio, il progetto della Casa a 1 Euro ha visto Airbnb insieme al comune di Sambuca e allo studio di architettura palermitano Didea impegnati nella ristrutturazione di uno degli immobili abbandonati nel centro storico del paese, divenuto oggi una casa di design (vedi foto sotto).

Una volta terminati i lavori, Airbnb ha indetto un concorso internazionale per individuare un nucleo familiare, da ogni parte del mondo, che desiderasse trasferirsi a Sambuca per promuovere un turismo locale e sostenibile, vivendo per un anno nella casa e affittandone una parte su Airbnb.

Le candidature sono state quasi 100 mila, il 22% delle quali proveniente da residenti negli Stati Uniti, il 15% dall’Argentina, il 10% dall’India, l’8% dal Messico e il 5% da Francia e Regno Unito.

Tra queste è stata selezionata quella di Eva, insegnante di Pilates, già host Airbnb in Francia, desiderosa di lanciarsi in un’esperienza da digital nomad insieme alla propria famiglia, abbracciando la vita lenta del paesino siciliano.

Patronato ITAL Messico