Stellantis Messico approva sindacato. Si conclude indagine Usa

Stellantis Messico approva sindacato. Si conclude indagine Usa

Ore 12.18 – La divisione messicana della casa automobilistica italo-franco-statunitense Stellantis intende risolvere un reclamo avanzato da Washington nei prossimi giorni.

Lo ha reso noto la filiale del gruppo dopo aver accettato di riconoscere un sindacato indipendente, una mossa che i lavoratori hanno attribuito alle pressioni statunitensi esercitate nel quadro dell’Accordo Stati Uniti-Messico-Canada (USMCA/T-MEC) del 2020

La divisione Teksid Hierro de Mexico, controllata di Stellantis, ha detto che il reclamo, che denunciava violazioni dei diritti in uno stabilimento di ricambi auto nello Stato settentrionale di Coahuila, si sarebbe dovuto concludere senza il ricorso a una commissione per la risoluzione delle controversie.

Il rappresentante degli Stati Uniti per il Commercio (Ustr) sta provvedendo a negoziare un piano di riparazione con il governo messicano sulla base del T-Mec e fornirà maggiori informazioni nei prossimi giorni, secondo quanto riferito da un portavoce dell’Ustr in risposta alle domande di Reuters.

Dal 2014, i lavoratori dell’impianto accusano Teksid di aver colluso con il potente sindacato messicano CTM per ostacolare la scelta di un sindacato indipendente, il Sindicato Nacional de Trabajadores Mineros, Metalúrgicos, Siderúrgicos y Similares de la República Mexicana (SNTMMSSRM). La conclusione del caso segnerà la fine di una delle più lunghe dispute sindacali in Messico.

Nelle ultime settimane, Teksid ha riconosciuto il SNTMMSSRM come il rappresentante legittimo e ha accettato di riassumere, pagando gli stipendi arretrati, 36 lavoratori che hanno affermato di essere stati licenziati come ritorsione per aver sostenuto il gruppo sindacale indipendente.

L’unità della casa automobilistica risulterebbe la quarta azienda a risolvere un reclamo nel quadro dell’USMCA/T-MEC: il primo era avvenuto l’anno scorso in uno stabilimento della General Motors nello stato messicano di Guanajuato.

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo
Patronato ITAL Messico